giovedì, 18 luglio 2024
Medinews
28 Aprile 2021

XXVIII CONGRESSO NAZIONALE ASSOCIAZIONE UROLOGI ITALIANI 2021. LE ANTICIPAZIONI DALLA PRESIDENTE AURO ROBERTA GUNELLI

Il XXVIII Congresso Nazionale dell’Associazione Urologi Italiani, che si terrà in modalità virtuale dal 20 al 22 maggio, è pronto a partire per esplorare i nuovi orizzonti dell’Urologia. Ne parliamo con la Presidente AURO, Dott.ssa Roberta Gunelli.

Come il Covid ha pesato sull’attività della vostra Società Scientifica?

La pandemia da SARS COV2 ha cambiato numerosi aspetti della nostra vita sociale ed economica, sconvolgendo molte delle nostre abitudini. Anche la comunicazione scientifica e gli eventi associativi sono stati profondamente interessati: noi abbiamo dovuto completamente inventare nuove modalità di interazione. Le riunioni scientifiche in presenza sono state quasi integralmente sostituite da webinar su piattaforme informatiche, consentendoci di scoprire un mondo nuovo e fino ad oggi molto poco utilizzato, con notevoli problematiche organizzative, ma anche grandi opportunità. L’Associazione Urologi Italiani ha pienamente colto questa opportunità, essendo stata la prima organizzazione urologica nazionale ad organizzare un Congresso Nazionale interamente su piattaforma informatica dal 17 al 19 settembre 2020. La scommessa è stata vinta ed il Congresso “virtuale” si è rivelato un grande successo per partecipazione ed interattività. Successo che contiamo di replicare nella nostra XXVIII edizione, che si terrà in webinar dal 20 al 22 maggio.

Quali saranno i temi forti del prossimo Congresso Nazionale?

Anche quest’anno le sessioni scientifiche toccheranno gli argomenti più “caldi” della disciplina urologica, confermando l’apertura di AURO al confronto con le principali Società Scientifiche Urologiche nazionali ed internazionali. Parleremo di oncologia, immunoterapia, delle più moderne tecniche di indagine per imaging, delle terapie chirurgiche conservative, senza tralasciare l’aspetto di grande rilievo etico rappresentato dalla qualità di vita. Non mancherà spazio per la andrologia, parlando di interventi ejaculation sparing, di inestetismi post-chirurgici e di dermatologia genitale, e saranno interessanti gli approfondimenti sulla calcolosi, sulla cistite interstiziale e sul tema sonno e patologie urologiche. I dibattiti saranno realizzati insieme alle Società Scientifiche, italiane ed europee, più importanti come EAU, ESUT, IEA-CLU, SIA, SIEUN, SIU, SIUD, SIUrO, SIUT, UROP. Nelle tre giornate di incontri si susseguiranno numerose sessioni live, al termine delle quali gli speaker saranno collegati in diretta streaming, potendo generare una vivace discussione con tutti i partecipanti che interagiranno attraverso la live chat. Il Congresso virtuale sarà successivamente trasformato in FAD asincrona, pertanto sarà possibile portare a compimento il percorso formativo e conseguire i crediti ECM.

In cosa l’Associazione Urologi Italiani si distingue da altre organizzazioni dello stesso ambito?

AURO è stata fondata nel 1993 e ha fra le più interessanti peculiarità una forte caratterizzazione di tipo regionale, con un responsabile per ogni area regionale o macroregionale e convegni scientifici organizzati annualmente, che si affiancano al Congresso Nazionale. Oltre al compito di diffondere l’informazione scientifica in ambito Urologico, nella maniera più completa e precisa possibile, ci siamo distinti negli anni per la realizzazione di numerosi progetti ed iniziative innovative, accomunati dai requisiti di utilità e praticità al servizio dei propri associati.

Quali sono i principali progetti su cui AURO è impegnata?

Sono numerosi gli ambiti di intervento della nostra Società Scientifica.
Grazie alla piattaforma AUROACADEMY organizziamo numerosi corsi di formazione professionale per Urologi, con innumerevoli opportunità di apprendimento della Chirurgia Urologica avanzata.
Abbiamo messo in campo, in collaborazione con AON, un completo programma assicurativo di protezione professionale per Urologi, AUROSAFE, molto articolato e vantaggioso, apprezzato anche al di fuori dell’Associazione. Recentemente la copertura assicurativa è stata estesa anche alle problematiche relative alla pandemia da COVID 19. Fanno poi parte della nostra storia le realizzazioni delle prime linee guida prodotte in Italia rispettando i più rigorosi e moderni criteri di formulazione e grande impegno è stato dedicato alla elaborazione dei consensi informati relativi alle procedure urologiche (AUROLINK), per una sempre maggiore informazione e consapevolezza dei pazienti sulle procedure a cui debbono essere sottoposti. Recentemente le più importanti società urologiche italiane, e tra queste l’AURO, hanno dato vita ad un Consorzio delle Società Scientifiche Urologiche che, seguendo le indicazioni ministeriali, si sta occupando della realizzazione di Linee guida urologiche italiane. Forti della condivisione saranno uno strumento di grande importanza nel guidare i clinici in comportamenti ispirati alla best clinical practice, oltre ad essere adeguate alle più recenti normative di legge sulla responsabilità professionale del medico. Un altrettanto importante lavoro collegiale sarà rappresentato dalla revisione dei consensi informati. In entrambi i casi la presenza dell’AURO sarà caratterizzata dalla volontà di mettere a disposizione l’esperienza e le competenze, sviluppate a partire dalle nostre esperienze in questo campo, per facilitare il miglior risultato finale.

Qui tutte le informazioni e le modalità d’iscrizione al congresso Nazionale AURO 2021

TORNA INDIETRO