lunedì, 29 novembre 2021
Medinews
12 Febbraio 2013

RUOLO DI IPILIMUMAB NEL TRATTAMENTO DEL MELANOMA E RISULTATI PRELIMINARI DELLE TERAPIE DI COMBINAZIONE

La revisione, pubblicata sulla rivista Current Opinion in Oncology da ricercatori dell’Istituto Toscano Tumori di Siena e colleghi francesi del Cancer Institute Gustave Roussy di Villejuif, Parigi, offre un aggiornamento delle evidenze cliniche sul ruolo terapeutico dell’anticorpo monoclonale ipilimumab nel melanoma. In questo articolo sono discusse anche le più recenti combinazioni terapeutiche, così come le indicazioni per ulteriori investigazioni. Bloccando l’interazione tra CTLA-4 e B7, rispettivamente espressi nei linfociti T attivati e nelle cellule che presentano l’antigene, ipilimumab inibisce i segnali che bloccano fisiologicamente l’attivazione delle cellule T (‘down-regulation’) ed esercita la sua attività terapeutica stimolando l’attività antitumorale dei linfociti T (‘up-regulation’). Ipilimumab è il primo agente che ha mostrato migliorare significativamente la sopravvivenza dei pazienti con melanoma metastatico e ha permesso un beneficio misurabile a lungo termine dei pazienti trattati in studi di fase II e III e in programmi di accesso allargato. Su queste premesse, sono stati recentemente condotti studi che hanno combinato ipilimumab ad agenti target, agenti citotossici e anti-angiogenici. Ipilimumab è il prototipo di una famiglia, in espansione, di ‘anticorpi immunomodulatori’ che ha suggerito il crescente e importante ruolo dell’immunoterapia nei nuovi approcci di trattamento dei tumori. Le diverse combinazioni di chemioterapia, radioterapia e agenti target con ipilimumab suggeriscono che si può ottenere un’attività antitumorale additiva e sinergica, ma soprattutto indicano che il coinvolgimento del sistema immunitario è una strategia chiave per migliorare l’esito nei pazienti oncologici.

Update on the role of ipilimumab in melanoma and first data on new combination therapies. Current Opinion in Oncology 2013 Jan 5 [Epub ahead of print]
TORNA INDIETRO