sabato, 13 luglio 2024
Medinews
11 Dicembre 2012

RILEVANZA CLINICA DI MALATTIA METASTATICA CONFINATA AI LINFONODI SENTINELLA OFFRE UNA MIGLIORE STADIAZIONE DEL MELANOMA

L’ipotesi che i ricercatori dell’Università della Florida del Sud di Tampa hanno esaminato in questo studio era se i pazienti con melanoma metastatico in stadio III, confinato ai linfonodi sentinella, avessero una prognosi più favorevole di quelli che presentavano metastasi sia ai linfonodi sentinella e non sentinella. Nello studio pubblicato sulla rivista Annals of Surgical Oncology, sono stati identificati 331 pazienti, risultati clinicamente negativi nei bacini regionali, ma che avevano mostrato linfonodi sentinella positivi alla mappatura linfatica. Tutti i pazienti sono stati successivamente sottoposti a dissezione completa dei linfonodi nel bacino linfatico coinvolto ed è stato registrato il numero totale di linfonodi sentinella, e non, metastatici. Quando la malattia metastatica regionale interessa i linfonodi non sentinella, la sopravvivenza libera da malattia (DFS) e la sopravvivenza globale (OS) diminuiscono. Ad esempio, se sono stati rilevati due linfonodi positivi, i pazienti che presentano malattia confinata ai linfonodi sentinella avranno una prognosi significativamente migliore (DFS e OS: p < 0.00001) di quelli con coinvolgimento di un linfonodo sentinella e di uno non sentinella. Questa differenza era evidente nei pazienti con malattia N2 e N3 (2 o più linfonodi positivi nel bacino regionale). Un’analisi di regressione multivariata, che ha incluso lo spessore di Breslow, l’ulcerazione, il numero di linfonodi positivi e la positività di linfonodi non sentinella, ha mostrato che quest’ultimo fattore (p = 0.0019) era più potentemente predittivo di DFS e OS. In conclusione, quando il melanoma metastatico si estende oltre il linfonodo sentinella e coinvolge i linfonodi non sentinella, il comportamento biologico varia lasciando presagire una sopravvivenza più sfavorevole, indipendentemente dal numero totale di linfonodi positivi. Questi dati stimolano il dibattito sull’attuale sistema di stadiazione che dovrebbe essere aggiornato incorporando il coinvolgimento del linfonodo sentinella in relazione ai linfonodi non sentinella.

Evidence for a Better Nodal Staging System for Melanoma: The Clinical Relevance of Metastatic Disease Confined to the Sentinel Lymph Nodes. Annals of Surgical Oncology 2012 Oct 5 [Epub ahead of print]
TORNA INDIETRO