lunedì, 27 maggio 2024
Medinews
4 Agosto 2009

NT-ProBNP NELLA PROGNOSI DELLE CORONAROPATIE ACUTE

Un piccolo peptide, l’NT- ProBNP (N-terminal Brain Natriuretic Peptide), è risultato l’unico di una serie di biomarcatori (oltre a NT-proBNP: proteina C reattiva, troponina cardiaca I e la velocità di filtrazione glomerulare) in grado di fornire informazioni utili sulla prognosi dei pazienti con sindrome coronarica acuta senza sopra-slivellamento del tratto ST (SCA-NTSE). Ricercatori dell’ospedale universitario di Uppsala hanno misurato i livelli dei biomarcatori in circa 900 pazienti con SCA-NTSE dopo stabilizzazione della malattia, a sei settimane e dopo sei mesi, ed hanno dimostrato che l’NT- ProBNP aveva un forte valore prognostico negativo (di mortalità e infarto) e dovrebbe quindi essere considerato per la valutazione del rischio dei pazienti con SCA-NTSE.
journal of the American College of Cardiology
TORNA INDIETRO