mercoledì, 1 febbraio 2023
Medinews
20 Luglio 2010

MENO INFARTI A UN ANNO DALLA LEGGE INGLESE ANTI-FUMO

Da quando è entrata in vigore nel Regno unito la legislazione anti-fumo (1° luglio 2007), si è registrata una significativa riduzione del 2,4% del numero dei ricoveri d’emergenza per infarto miocardico acuto (IMA). Una quota che corrisponde a circa 1.200 ammissioni ospedaliere in meno nel primo anno di entrata in vigore delle norme smoke-free. È quanto risulta ai ricercatori dell’Università di Bath sulla base dell’analisi retrospettiva di cartelle cliniche appartenenti a pazienti di età adulta residenti in Inghilterra, ricoverati con diagnosi primaria di IMA tra luglio 2002 e settembre 2008, ossia in un periodo di tempo comprendente i cinque anni precedenti e i 15 mesi successivi la promulgazione della legge. Un dato interessante è che la riduzione delle ospedalizzazioni è stata significativa sia negli uomini sia nelle donne di età pari o superiore a 60 anni (3,1% e 3,8%, rispettivamente), mentre lo è stata soltanto per i maschi (3,5%) e non per le femmine (2,5%) sotto i 60 anni.
BMJ, 2010; 340:c2161
TORNA INDIETRO