Medinews
24 Giugno 2013

LINEE GUIDA SUI REQUISITI DEI PROGRAMMI DI VALUTAZIONE ESTERNA DI QUALITÀ DELLA PATOLOGIA MOLECOLARE

Ricercatori dei maggiori centri oncologici europei confermano l’esigenza di un database di valutazione esterna di qualità (EQA) e di un manuale per i partecipanti ai programmi EQA. Le linee guida elaborate serviranno a migliorare la EQA di patologia molecolare per offrire analisi molecolari più affidabili e informazioni ottimali per la selezione dei pazienti. La patologia molecolare è parte integrante della patologia diagnostica di routine ed è utilizzata per la classificazione dei tumori, per la previsione della prognosi e della risposta alla terapia e per supportare le decisioni terapeutiche. Per tutte queste ragioni, le analisi di patologia molecolare devono essere altamente affidabili e sono quindi necessari programmi EQA. Esistono vari programmi EQA ai quali i laboratori possono aderire, ma possono variare nello scopo, nel numero di iscritti e nell’espletamento del programma. Le linee guida presentate nell’articolo pubblicato sulla rivista Virchows Archives (leggi abstract) sono state sviluppate allo scopo di armonizzare la EQA in patologia molecolare; contiene raccomandazioni su come dovrebbe essere organizzato un programma EQA, fornisce i criteri necessari a un laboratorio di riferimento, propone requisiti per i campioni di EQA e definisce il numero di campioni necessari per un programma EQA. Inoltre, nello stesso articolo, viene proposto un sistema di punteggio dei risultati, in concomitanza a misure che devono essere adottate dai laboratori a bassa efficienza. Le proposte indicate riguardano i requisiti del contenuto di un report EQA e il modo in cui dovrebbero essere comunicati i risultati. In conclusione, i ricercatori europei hanno espresso la necessità di un database EQA e di un manuale per i partecipanti ai programmi. Il fine di queste linee guida è di migliorare la EQA in patologia molecolare per offrire analisi molecolari sempre più affidabili e informazioni ottimali sulla selezione dei pazienti per somministrare loro il trattamento più adatto.
TORNA INDIETRO