lunedì, 23 novembre 2020
Medinews
7 Luglio 2009

IPERTENSIONE NEMICA NUMERO UNO DEI RENI, FONDAMENTALE RIDURRE IL SALE

“I peggiori nemici dei reni sono ipertensione e sovrappeso. Bisogna controllare in modo regolare pressione e glicemia. Basta un esame delle urine e il controllo della creatinina nel sangue per non scoprire tardi l’esistenza di un problema ai reni”. E’ quanto affermano gli esperti della Societa’ Italiana di Nefrologia presentando il 50° Congresso Nazionale di Nefrologia che si terra’ a Bologna dal 7 al 10 ottobre. Un italiano su 10 soffre di malattie renali, circa 50mila i dializzati, che aumentano al ritmo del 6-8% l’anno, di cui circa 7.000 in attesa di trapianto. “La pandemia della malattia renali cui oggi assistiamo – spiega Alessandro Balducci, primario nefrologo dell’ospedale San Giovanni di Roma e segretario della Societa’ italiana di Nefrologia – è legata a doppio nodo a malattie della civilta’ e del benessere come diabete e ipertensione. Inutile concedersi litri e litri di acqua: questi lavaggi interni in assenza di calcolosi non servono a nulla, bisogna invece eliminare o quantomeno ridurre di molto il sale nella cottura dei cibi”.

Agi
TORNA INDIETRO