mercoledì, 24 luglio 2024
Medinews
2 Ottobre 2012

ESPRESSIONE DEL FATTORE TISSUTALE NELLA SEQUENZA METAPLASIA- ADENOMA-CARCINOMA DEL TUMORE GASTRICO IN PAZIENTI EUROPEI

Il fattore tissutale potrebbe essere coinvolto nella progressione del tumore, assieme alla sequenza metaplasia-adenoma-carcinoma (MACS) del cancro allo stomaco nella popolazione europea ed è stato osservato dare inizio alle lesioni pre-cancerose. Nella popolazione giapponese è stata osservata un’espressione anormale di fattore tissutale, che ha un ruolo nella normale emostasi tissutale, e l’associazione ad una densità microvascolare più elevata e a una prognosi sfavorevole in pazienti con adenocarcinoma gastrico di tipo intestinale. Lo studio condotto da ricercatori australiani è il primo che ha esaminato la relazione tra fattore tissutale e MACS del tumore gastrico in una popolazione europea. L’espressione di fattore tissutale è stata determinata con metodo immuno-istochimico in 191 campioni di tessuto gastrico di pazienti europei (13 normali, 18 da metaplasia intestinale, 160 da adenocarcinoma gastrico). I risultati dello studio pubblicato sul British Journal of Cancer (leggi abstract) hanno confermato che il fattore tissutale non era espresso in cellule normali di mucosa gastrica. Una colorazione molto intensa è stata osservata nelle cellule di metaplasia intestinale, ad eccezione di 2 dei 18 campioni analizzati. L’espressione di fattore tissutale aumentava con lo stadio del tumore gastrico (p < 0.0001, test di Jonckheere per mediane ordinate). I tumori gastrici in stadio 3 – 4 esprimevano preferenzialmente fattore tissutale (34%, p = 0.04). Rispetto allo studio giapponese, il fattore tissutale non era espresso in concentrazione più elevata nei tumori intestinali, rispetto ai gastrici di tipo diffuso, e la sua espressione non ha assunto significato prognostico. In conclusione, il fattore tissutale potrebbe essere coinvolto nella progressione tumorale, lungo la sequenza metaplasia-adenoma-carcinoma del cancro gastrico, anche nella popolazione europea e sembra dare inizio alle lesioni pre-cancerose. Tuttavia, le caratteristiche cliniche possono essere differenti per le diverse caratteristiche biologiche tra le due popolazioni, come riflesso dalle differenze di espressione del fattore tissutale.
TORNA INDIETRO