giovedì, 18 luglio 2024
Medinews
13 Maggio 2013

COSTI PER EVENTI SCHELETRICI IN PAZIENTI CON TUMORI SOLIDI E METASTASI OSSEE: STUDIO PROSPETTICO MULTICENTRICO OSSERVAZIONALE EUROPEO

Gli eventi di tipo scheletrico (SRE) sono causa di un considerevole utilizzo di risorse sanitarie, in quanto impongono un elevato carico finanziario legato ai ricoveri ospedalieri. I trattamenti che prevengono o ritardano questi eventi possono aiutare a ridurre tale peso economico, permettendo un risparmio dei costi in tutti i sistemi sanitari europei. I pazienti con metastasi ossee spesso manifestano SRE (irradiazione o chirurgia alle ossa, fratture patologiche e compressione del midollo spinale). Lo studio, pubblicato sulla rivista Journal of Medical Economics (leggi abstract), ha esaminato l’utilizzo di risorse sanitarie e i costi associati agli SRE. I dati presentati sono stati ottenuti da una coorte europea (Germania, Italia, Spagna e Regno Unito) di pazienti con tumori solidi arruolati in uno studio osservazionale, multinazionale, prospettico, che aveva incluso pazienti con tumori solidi o mieloma multiplo. Erano eleggibili i pazienti con punteggio ECOG (Eastern Cooperative Oncology Group) compreso tra 0 e 2 e aspettativa di vita ≥ 6 mesi, che avevano manifestato un SRE anche 97 giorni prima dell’arruolamento. I dati di utilizzo delle risorse sanitarie associati a SRE (che includevano numero e durata dei ricoveri ospedalieri, numero delle procedure e delle visite ambulatoriali) sono stati raccolti attraverso una revisione delle cartelle mediche che iniziava 97 giorni prima dell’arruolamento e continuava prospettivamente durante il follow-up. Sono stati calcolati i costi specifici per ogni Paese. In totale, i 478 pazienti eleggibili hanno manifestato 893 SRE, che sono stati utilizzati per l’analisi. L’irradiazione alle ossa era l’evento più comune (66% del totale), mentre la compressione del midollo spinale (7%) e la chirurgia alle ossa (10%) erano gli eventi meno frequenti, ma anche quelli che più probabilmente richiedevano ospedalizzazione. Tra gli SRE più costosi erano inclusi la compressione del midollo spinale (media per SRE tra i Paesi esaminati: 4884 – 12082 Euro) e la chirurgia ossea (3348 – 9407 Euro). I ricoveri ospedalieri erano la principale forza motrice dei costi. Secondo gli autori, lo studio presenta le seguenti limitazioni: l’utilizzo delle risorse sanitarie per calcolare i costi associati agli SRE può essere stato sottostimato, con il risultato di aver escluso pazienti con basso performance status o aspettativa di vita, affiancato da informazioni non disponibili ed esclusione del consumo di risorse associate al dolore. Quindi la stima dei costi associati è probabilmente prudente. In conclusione, gli eventi scheletrici portano a una considerevole utilizzazione delle risorse sanitarie, imponendo un sostanziale carico finanziario indotto dalle ospedalizzazioni. I trattamenti che prevengono o ritardano questi eventi possono alleggerire questo peso economico permettendo un risparmio dei costi in tutti i sistemi sanitari europei.
TORNA INDIETRO