mercoledì, 21 aprile 2021
Medinews
25 Settembre 2013

CARATTERISTICHE DISTINTIVE DEL MELANOMA E TRATTAMENTO NEI PAZIENTI ANZIANI: STUDIO DI POPOLAZIONE IN FRANCIA


Nei Paesi industrializzati, l’aspettativa di vita è in crescita e le persone anziane mostrano la più alta incidenza di melanoma. Ricercatori francesi, coordinati da specialisti dell’Hôpital Robert Debré di Reims, hanno esaminato le caratteristiche del melanoma e il suo trattamento nella popolazione anziana, rispetto ai pazienti più giovani, in uno studio retrospettivo dei casi incidentali di melanoma primario che ha coinvolto 1.621 pazienti con melanoma in stadio I o II nel 2004 e 2008. Questionari somministrati ai medici e lo studio dei registri del cancro e dei laboratori di patologia sono stati utilizzati per ottenere i dati. Lo studio, pubblicato sulla rivista JAMA Dermatology, è stato condotto in 5 regioni nel nord-est della Francia e ha investigato le caratteristiche dei pazienti e dei tumori, la diagnosi e l’ulteriore trattamento in pazienti anziani (n = 487, età ≥ 70 anni; 30,0%) rispetto ai più giovani (n = 1.134, età < 70 anni; 70,0%). I risultati indicano che le persone anziane sviluppano più frequentemente un melanoma a livello di testa e collo (29,4 vs 8,7%; p < 0,001) e i sottotipi istologici nodulare, lentigo maligna o acrale lentigginoso. Inoltre, gli anziani mostrano tumori con spessore maggiore e più frequentemente ulcerati, classificati come T3 o T4, nel 36,7% dei casi vs 20,1% nei più giovani. La diagnosi di melanoma viene posta più frequentemente in ambulatori di medicina generale e meno dopo consultazione diretta di un dermatologo o regolare screening per il tumore della pelle. Il tempo all’asportazione definitiva è risultato più lungo nei più anziani e il 16,8% di questa popolazione, rispetto al 5,0% dei pazienti più giovani, mostra margini di escissione insufficienti (p < 0,001). Una biopsia del linfonodo sentinella è stata eseguita nel 23,3% dei pazienti anziani con melanoma di spessore > 1 mm vs il 41,4% di quelli più giovani (p < 0,001); la terapia adiuvante è stata iniziata con minore frequenza negli anziani e interrotta prematuramente in una proporzione più alta di questa stessa popolazione. In conclusione, variazioni correlate all’età sono state osservate, in questo studio, a ogni livello di trattamento del melanoma. Le principali preoccupazioni sono l’accesso della popolazione anziana alla diagnosi precoce e all’asportazione con margini appropriati.

Distinctive Features of Melanoma and Its Management in Elderly Patients: A Population-Based Study in France. JAMA Dermatology 2013 Aug 14 [Epub ahead of print]
TORNA INDIETRO