lunedì, 30 novembre 2020
Medinews
15 Novembre 2005

34 – GIORNATA MONDIALE BPCOROMA, 15 NOVEMBRE

GIORNATA MONDIALE BPCO

POLMONI: 2,6 MILIONI DI ITALIANI ‘SENZA FIATO’
CRESCE IL VIZIO DEL FUMO TRA I GIOVANISSIMI

Roma, 15 novembre – ore 11,30 – Ospedale S. Camillo Forlanini


Non riuscire a respirare o respirare male è una condizione alla quale sono costretti 2,6 milioni di italiani colpiti da Broncopneumopatia Cronica Ostruttiva (Bpco), quarta malattia cronica per diffusione dopo artrosi, ipertensione e allergie. Se non curata in tempo la Bpco condanna alla bombola d’ossigeno e a continui ricoveri: ogni anno finiscono in corsia 130mila italiani di cui 18.000 muoiono. Una malattia ‘sommersa’ perchè solo 1 malato su 4 sa di esserlo, causata principalmente dal fumo di sigaretta.
L’allarme quest’anno si somma con i nuovi dati Istat sulla diffusione del fumo tra i più giovani, in continuo aumento nonostante le campagne di sensibilizzazione promosse dalle Istituzioni, dalle associazioni e dalle società scientifiche.
Per portare all’attenzione di tutti questa malattia, mercoledì 16 novembre si celebra in tutto il mondo, organizzata dall’OMS, la IV giornata mondiale sulla BPCO. In Italia lo slogan scelto dalle associazioni dei malati è “Senza fiato… ma non soli!”. Lo stesso giorno, il 16, i massimi pneumologi italiani si riuniranno a convegno all’ospedale S. Camillo Forlanini di Roma.

Intervengono:

Leonardo Fabbri
Vicepresidente della European Respiratory Society (ERS)
Presidente del congresso di aggiornamento annuale delle linee guida per la BPCO

Mariadelaide Franchi
Presidente dell’Associazione nazionale dei pazienti BPCO

Salvatore D’Antonio
Dirigente medico dell’azienda ospedaliera S. Camillo Forlanini
Presidente regionale dell’Associazione Italiana Pneumologi Ospedalieri del Lazio

Lorenzo Corbetta
Università di Firenze

Scarica

Scarica

Scarica

Scarica

Scarica

Scarica

Scarica

Scarica

TORNA INDIETRO