mercoledì, 24 luglio 2024
Medinews
22 Giugno 2007

22 – LINFOMA NON-HODGKIN, OGGI LA CURA È PIÙ VICINA. UN RADIOFARMACO “A CACCIA” DELLA CELLULA TUMORALE MILANO, 22 GIUGNO

Oggi i tumori del sangue fanno meno paura. Merito della radioimmunoterapia, un trattamento che unisce l’effetto dei farmaci a quello delle radiazioni: è questa la combinazione più efficace per sconfiggere le più diffuse neoplasie ematologiche, che colpiscono ogni anno circa 11.000 persone nel nostro Paese. Grazie a questa terapia, infatti, si riesce a combattere il cancro portando la fonte di radiazioni direttamente alla cellula tumorale. Il 22 e 23 giugno oltre 300 ematologi e medici nucleari si riuniranno a Milano per un convegno nazionale su questa terapia. Nel corso della prima giornata di lavoro, il 22 giugno alle 12 si terrà presso l’ Auditorium Schering di Segrate una conferenza stampa per illustrare come funziona la radioimmunoterapia, i risultati finora conseguiti e le prospettive, a due anni dalla sua introduzione anche nel nostro Paese. I relatori saranno due fra i massimi opinion leader italiani, i coordinatori del corso prof. Sante Tura, che illustrerà in maniera dettagliata come agisce la terapia e prof. Franco Mandelli, che porterà la prospettiva dei pazienti, il prof. Sergio Amadori (presidente della Società Italiana di Ematologia) e la prof.sa Diana Salvo (presidente della Associazione Italiana di Medicina Nucleare e Molecular Imaging) che illustreranno invece l’impegno della comunità scientifica nella lotta a questa patologia. In conferenza stampa sarà inoltre presente il dr. Giovanni Fenu, capo della divisione farmaceutica Bayer Schering Pharma Italia.

Scarica la cartella stampa:

Scarica

Scarica

Scarica

Scarica

Scarica

Scarica

Scarica

TORNA INDIETRO