sabato, 4 dicembre 2021
Medinews
15 Giugno 2007

20 – PERUGIA CAPITALE NELLA LOTTA AL TUMORE DEL RENE. LA NUOVA FRONTIERA È LA TERAPIA COMBINATA PERUGIA, 15 GIUGNO

Perugia è considerata, a livello internazionale, la “capitale” per la cura del cancro del rene, che colpisce ogni anno circa 8.500 italiani. L’Ospedale regionale Santa Maria della Misericordia infatti ha curato negli ultimi due anni più di 200 pazienti ed è coinvolto direttamente nei principali studi condotti sui nuovi farmaci molecolari mirati. Studi dai risultati più che incoraggianti, recentemente presentati all’ASCO. Se fino a pochi mesi fa le terapie disponibili erano purtroppo poco efficaci, da quest’anno anche in Italia sono state registrate molecole che hanno modificato radicalmente la possibilità di controllo della malattia. E nuove ricerche stanno verificando i benefici del trattamento combinato. Proprio per fare il punto sulle più recenti scoperte per la cura di questa neoplasia venerdì 15 e sabato 16 giugno si terrà a Perugia il convegno nazionale “Approcci innovativi al trattamento del Carcinoma Renale Avanzato”, presieduto dal dr. Sergio Bracarda, oncologo, Dirigente medico di I livello dell’ Ospedale regionale Santa Maria della Misericordia dell’Umbria, e dal dr. Lucio Crinò, Direttore dell’Oncologia Medica della struttura. Al convegno parteciperanno 150 esperti da tutta Italia.

Scarica la cartella stampa:

Scarica

Scarica

Scarica

TORNA INDIETRO