Contenuto

6 aprile 2001

LA PSICOLOGIA DEL PANICO

Molte persone hanno pensieri quali: "sto per morire, avrò un collasso"; "questo è quello buono, un attacco di cuore che sarà fatale"; "cosa succederà se perdo il controllo?".
Oppure immaginano di avere un collasso per la strada, ignorati dai passanti.

Questi vengono definiti pensieri ed immagini automatiche perché sono rapidi e spontanei ed accadono senza una logica. Tali pensieri ed immagini paiono plausibili quando accadono, ma sono spesso meno credibili visti in retrospettiva. Ripensandoci, sono chiaramente irreali, esagerati o completamente sbagliati. Sebbene ogni essere umano abbia "pensieri automatici", in coloro che soffrono di ansia e panico, sono presenti alcuni temi particolari. Il tema del pericolo, ad esempio, è frequentemente presente.

· Il circolo vizioso

I pensieri automatici in situazioni di panico fanno quasi sempre parte di un circolo vizioso di pensieri, emozioni e sensazioni fisiche. Generalmente è un pensiero che fa partire il ciclo: ad esempio "cosa succederà se ho un attacco di panico mentre sto guidando?". Il pensiero, che contiene l'idea del pericolo, scatena ansia ed una serie di sensazioni fisiche e mentali (ad esempio, vertigini, mani formicolanti, mancanza di fiato o sensazioni irreali). Adesso, altri pensieri si formano: "oh no, ho ancora le vertigini; potrei perdere i sensi". Ad ogni pensiero l'ansia aumenta. La persona è così emotivamente e fisicamente scossa che ha problemi a tornare a pensare in modo razionale. La visione del "tunnel della paura" dove tutti i pensieri sono focalizzati solo sul pericolo imminente si sviluppa via via che ci si concentra sulle proprie paure e sensazioni interne. Guidare diventa sempre più sgradevole e potrebbe essere evitato in futuro. Il paziente può iniziare a pensare che guidare potrebbe peggiorare il proprio stato di apprensione.
Altre volte è una sensazione che dà inizio a un circolo vizioso. Le luci sembrano fare "zig e zag" improvvisamente o si sente dolore al torace, confusione od altre sensazioni sgradevoli, al momento inspiegabili. Arrivano pensieri come "non mi sento bene per niente", "ho bisogno di aiuto". Ansia e paura aumentano e la sensazione si intensifica con nuovi sintomi quali mal di testa, nausea, vampate di calore, tremore e ancora altri pensieri sgradevoli.

Anteprima News

27/11/18

REUMATOLOGIA: A MILANO CONCERTO A FAVORE DELLA RICERCA MEDICA
“MUSICA MAESTRI!” SOSTIENE LA FONDAZIONE FIRA

Il 2 dicembre il Conservatorio Giuseppe Verdi ospiterà la manifestazione “Musica Maestri!”. Sarà distribuito il “Decalogo” per riconoscere i sintomi delle principali malattie

Milano, 27 novembre 2018 – Il Conservatorio Giuseppe Verdi ospiterà la Fondazione Italiana per la Ricerca sull'Artrite (FIRA ONLUS) il prossimo 2 dicembre per il Concerto d’Inaugurazione della…
26/11/18

SEI ITALIANE SU DIECI SOFFRONO D’INCONTINENZA URINARIA

Colpisce le donne di tutte le età soprattutto dopo la menopausa. Il presidente AIUG Gennaro Trezza: “Siamo in prima linea per affrontare il disagio”

Napoli, 26 novembre 2018 - Oltre 3 milioni di donne in Italia soffrono d’incontinenza urinaria. Il disturbo colpisce soprattutto sopra i 60 anni ma non solo. Il 20% dei casi riguarda infatti le under…
23/11/18

Anmar: “Bene sentenza Tar, ora più fondi per garantire libertà prescrittiva”

Roma, 23 novembre 2018 - “I pazienti con malattie reumatiche devono poter essere curati con i farmaci più adeguati, senza tener conto in alcun modo di aspetti economici e di budget. Per questo,…
22/11/18

SIMG: AL VIA IL PRIMO LABORATORIO DI MEDICINA DI SIMULAZIONE

Il presidente Claudio Cricelli: “Utilizzeremo un paziente virtuale su cui è possibile riprodurre malattie e condizioni cliniche realistiche utili per la didattica. Sarà a disposizione dei soci all’interno della Scuola di Alta Formazione”

Firenze, 22 novembre 2018 - La SIMG (Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie) inaugura la prima Scuola di Medicina Pratica con il primo laboratorio permanente di medicina di…
21/11/18

Promozione di una rete pediatrica contro abusi su infanzia, intesa tra AGIA e FIMP

Il protocollo mira e a diffondere la cultura dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza e ad individuare azioni comuni volte al miglioramento delle politiche per l’infanzia e per la famiglia

Roma, 21 novembre 2018 - Promuovere una rete pediatrica contro il maltrattamento e l’abuso nei confronti dell’infanzia per intercettare e rilevare segnali di trascuratezza, negligenza e ogni altra…

Intermedia s.r.l. - Via Malta, 12/b - 25124 Brescia - Tel. 030 226105 Fax 030 2420472
C.F. e P.Iva 03275150179 - Capitale sociale IV 10.400 Euro - Iscr. Registro Imprese Trib. Brescia n. 54326 - CCIAA di Brescia 351522

E-mail: intermedia@intermedianews.it