Contenuto

30 agosto 2011

LA MUSICOTERAPIA PUÒ RIDURRE ANSIA E STRESS NEI MALATI DI CANCRO

La musicoterapia può contribuire a ridurre l'ansia e a migliorare l'umore nelle persone affette da cancro. E' quanto emerge da un'analisi effettuata su una serie di studi pubblicati di recente su numerose riviste scientifiche. Joke Bradt, specialista in terapia di arti creative presso la Drexel University di Philadelphia, ha esaminato insieme ai suoi colleghi i dati provenienti da 30 studi precedenti sugli effetti della musicoterapia o del semplice ascolto musicale su 2.000 malati di cancro. Rispetto ai pazienti che hanno ricevuto solo il trattamento standard anticancro, i dati combinati degli studi hanno suggerito che i pazienti che avevano ricevuto anche il trattamento musicoterapeutico hanno mostrato un livello di ansia e di dolore notevolmente più basso e un punteggio dell'umore più alto. Inoltre, la loro frequenza cardiaca è risultata inferiore di circa quattro battiti al minuto. Anche se i dati non sono stati sufficienti per stabilire se i pazienti sono stati aiutati maggiormente dalla musicoterapia o dal semplice ascolto di cd, Bradt ritiene che nel primo caso gli effetti siano migliori. "Con un musicoterapeuta i pazienti sono normalmente coinvolti nel fare musica, cantando o suonando strumenti - ha spiegato a Health News - e i terapisti sono in grado di progettare un programma di trattamento per ogni paziente". "Il paziente - ha infine concluso - può diventare un partecipante attivo e sentire davvero un maggiore controllo della situazione". La ricerca è ora incentrata nel capire che tipo di terapia musicale può aiutare in maniera più specifica i pazienti nelle diverse fasi del loro trattamento del cancro.

Anteprima News

17/05/19

MALATTIE CRONICHE, 350MILA LOMBARDI GIA’ ASSISTITI DAL MEDICO DI FAMIGLIA
LA SIMG: “L’OBIETTIVO LA PRESA IN CARICO DI TUTTI I PAZIENTI ENTRO 5 ANNI”

Il dott. Aurelio Sessa: “Le cure primarie sono il “luogo ideale” dove curare patologie sempre più diffuse. Siamo i professionisti che meglio conosciamo il malato, le sue condizioni e il contesto in cui vive”

Varese, 17 maggio 2019 – Tutti i pazienti cronici lombardi devono essere presi in carico e assistiti da un medico di medicina generale che può diventare così il “regista” della loro assistenza.…
16/05/19

FONDAZIONE POLIAMBULANZA PREMIATA DAL POLITECNICO DI MILANO

Riconosciuti i risultati del progetto “Le Tecnologie ‘mobile’ nella gestione clinica ospedaliera” avviato nel 2012. Alessandro Triboldi: “Così riusciamo a garantire una maggiore qualità e sicurezza per i nostri pazienti”

Brescia, 16 maggio 2019 – Nuovo riconoscimento del Politecnico di Milano a Fondazione Poliambulanza per il suo impegno nell’informatizzazione dei percorsi clinici. L’istituto bresciano ha vinto il…
15/05/19

A RENDE ARRIVA LA CAMPAGNA NAZIONALE #REUMADAYS
AL CENTRO COMMERCIALE METROPOLIS UN INFO-POINT SU MALATTIE REUMATICHE

Il 20 e 21 maggio gli specialisti Reumatologi della SIR incontrano i cittadini per insegnare come giocare d'anticipo contro disturbi gravi ed invalidanti
che colpiscono 5 milioni di italiani. È prevista la diffusione di opuscoli e di altro materiale informativo. Sarà possibile effettuare dimostrazioni pratiche di alcuni esami

Rende (CS), 15 maggio 2019 - Pericolose e potenzialmente invalidanti, subdole e molto diffuse ma ancora troppo spesso sottovalutate. Sono le malattie reumatiche, oltre 150 diverse patologie che…
13/05/19

TUMORI: CENA DI BENEFICENZA DI “INSIEME CONTRO IL CANCRO”
IL PROF. COGNETTI: “RACCOGLIAMO FONDI PER PREVENZIONE E RICERCA”

Il presidente della Fondazione: “Ogni anno 150mila nuove diagnosi potrebbero essere evitate seguendo uno stile di vita sano”

Roma, 13 maggio 2019 – Nel nostro Paese ogni anno circa 150mila nuovi casi di tumore potrebbero essere evitati seguendo stili di vita sani (no al fumo, attività fisica costante e dieta corretta) e…
13/05/19

LA FIMP: “BENE IL DDL PER LA PREVENZIONE DEGLI INCIDENTI SCOLASTICI
PRONTI A FORMARE GLI INSEGANTI SUL SOFFOCAMENTO DA CORPO ESTRANEO”

Il dott. Mattia Doria: “Piccoli oggetti o pezzi di cibo possono ostruire le vie respiratorie. Bastano solo 4 minuti per arrivare alla morte cerebrale. Ci auguriamo che la legge venga approvata al più presto”

Roma, 13 maggio 2019 - “Siamo soddisfatti del nuovo Disegno di Legge per la prevenzione e il controllo degli incidenti in ambito scolastico. In particolare guardiamo con grande interesse e attenzione…

Intermedia s.r.l.
+39 030 226105
intermedia@intermedianews.it
Via Malta, 12/b - 25124 Brescia
Via Ippolito Rosellini 12 - 20124 Milano
Via Monte delle Gioie 1 - 00199 Roma
C.F. e P.Iva 03275150179 - Capitale sociale IV 10.400 Euro - Iscr. Registro Imprese Trib. Brescia n. 54326 - CCIAA di Brescia 351522