venerdì, 09 dicembre 2016

 

Salute e società

PEMBROLIZUMAB HA DIMOSTRATO UN MIGLIORAMENTO DELLA QUALITÀ DI VITA RISPETTO ALLA CHEMIOTERAPIA NEL TRATTAMENTO DI PRIMA LINEA DI PAZIENTI CON TUMORE DEL POLMONE NON A PICCOLE CELLULE (NSCLC) METASTATICO


VIENNA, 7 Dicembre 2016 - Prima presentazione degli outcome riportati dai pazienti dello studio KEYNOTE-024 con NSCLC metastatico i cui tumori presentavano elevata espressione di PD-L1, uguale o superiore al 50%

I risultati presentati in Sessione Plenaria alla 17ma Conferenza mondiale sul tumore del polmone (WCLC)

MSD, conosciuta con il nome di Merck negli Stati Uniti e in Canada, ha annunciato i dati positivi sulla qualità di vita legata alla salute (HRQoL) ottenuti in un’analisi esplorativa dello studio KEYNOTE-024 di fase III, che ha valutato l’uso di pembrolizumab, la terapia anti-PD-L1 dell’Azienda,…

TUMORI: AL “PASCALE” PIÙ DI 1000 PAZIENTI TRATTATI CON L’IMMUNO-ONCOLOGIA
“DAL MELANOMA AL POLMONE, È UNO ‘TSUNAMI’ NELLA LOTTA AL CANCRO”

Napoli, 30 novembre 2016 – Il prof. Paolo Ascierto, direttore dell’Oncologia dell’Ospedale partenopeo: “L’efficacia della nuova arma si sta estendendo a molte neoplasie. La sfida è la combinazione delle terapie che migliora anche la qualità di vita”

In 10 anni, dal 2006 a oggi, all’Istituto “Pascale” di Napoli sono stati trattati con l’immuno-oncologia 1.050 pazienti colpiti dal cancro: 500 nella pratica clinica quotidiana e 550 nel corso di sperimentazioni. Questa esperienza, maturata con la nuova arma che stimola il sistema immunitario contro…

INFLUENZA: 260MILA ITALIANI A LETTO, IL PICCO PREVISTO PER FINE GENNAIO. I MEDICI DI FAMIGLIA: “TUTTI I CITTADINI DEVONO VACCINARSI”

Firenze, 24 novembre 2016 – Saranno oltre 5 milioni le persone colpite. Il presidente Claudio Cricelli: “Non solo le categorie a rischio devono immunizzarsi contro un’infezione che provoca 8.000 decessi l’anno”. Ma lo fa solo il 7% dei camici bianchi, preoccupa il calo di adesione che si sta registrando nel nostro Paese

L’influenza stagionale colpirà quest’anno 5 milioni di italiani. Da metà ottobre 260.000 italiani hanno contratto la malattia e altri 850.000 da sindromi respiratorie acute. Se non ci saranno variazioni significative il picco dell’infezione è previsto per la fine di gennaio e l’inizio di febbraio.…

TUMORI: IN 32 ANNI +90% DI CASI FRA LE DONNE PIEMONTESI “DECISIVI I PASSI AVANTI DELLA RICERCA, NON È PIÙ IL MALE INCURABILE”

Torino, 24 novembre 2016 – Fra gli uomini l’incidenza è aumentata del 50%. Il prof. Giorgio Scagliotti, direttore Oncologia Università di Torino: “Nuove armi allungano la sopravvivenza”. Il Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin: “È essenziale poter garantire a tutti cure sempre più innovative”. Nella Regione 30.700 diagnosi nel 2016

In Piemonte in 32 anni (1981- 2012) i casi di tumore sono aumentati di quasi il 90% fra le donne e del 50% fra gli uomini. E nel 2016 sono stimate complessivamente 30.700 nuove diagnosi (16.100 uomini e 14.600 donne). Ma, grazie a terapie sempre più efficaci e alla diagnosi precoce, le guarigioni e…

Novità in medicina

TUMORE DEL POLMONE: OGNI GIORNO IN ITALIA 110 NUOVE DIAGNOSI
“EFFICACE LA COMBINAZIONE DI NIVOLUMAB E IPILIMUMAB IN PRIMA LINEA”

Vienna, 6 dicembre 2016 – I tassi di risposta obiettiva sono pari al 43%, quasi il doppio rispetto alla monoterapia nei pazienti colpiti dalla forma non a piccole cellule. Incoraggianti i risultati dell’associazione anche nel carcinoma a piccole cellule nelle persone già trattate: il 30% è vivo a due anni

Ogni giorno in Italia si registrano più di 110 diagnosi di tumore del polmone, complessivamente nel 2016 sono stimati 41.300 nuovi casi nel nostro Paese. Il 60-70% è individuato in fase avanzata, oggi per questi pazienti si stanno aprendo importanti prospettive nel trattamento in prima linea grazie…

“ESAMI DI LABORATORIO? SONO UN INVESTIMENTO DI SALUTE MA VANNO PRESCRITTI CON GRANDE APPROPRIATEZZA”

Roma, 30 novembre 2016 - Sono fondamentali perché influenzano fino al 70% le diagnosi mediche e i trattamenti, ma bisogna fare attenzione quando sono inutili. Il caso dei test della funzionalità della tiroide, se ne somministrano troppi: creano confusione e la sindrome di Ulisse. E in cardiologia, alcuni sono ormai diventati obsoleti

Rischio di falsi positivi, come nel caso della funzionalità della tiroide, di sovradiagnosi, comunque di utilità non sempre certa e spesso capace di creare confusione: nel nostro Paese si pone un problema legato all’appropriatezza degli esami di laboratorio. “Sono esami fondamentali perché il…

LINFOMA DI HODGKIN CLASSICO: LA COMMISSIONE EUROPEA APPROVA NIVOLUMAB

25 novembre 2016 – Primo e unico inibitore di PD-1 approvato per una neoplasia ematologica nell’Unione Europea. L’approvazione si basa su un tasso di risposta globale, come dimostrato dai dati di un’analisi integrata di due studi clinici, CheckMate -205 e CheckMate -039. Questa tappa fondamentale costituisce la sesta approvazione in Europa per nivolumab in quattro distinti tipi di tumore in meno di due anni

La Commissione Europea ha approvato nivolumab per il trattamento di pazienti adulti con linfoma di Hodgkin classico (cHL) in recidiva o refrattario dopo trapianto autologo di cellule staminali (ASCT) e trattamento con brentuximab vedotin. Nivolumab è ora il primo e unico inibitore di PD-1 approvato…

TUMORI: 800MILA ITALIANI OGNI ANNO CAMBIANO REGIONE PER CURARSI. IN CALABRIA MIGRA PER OPERARSI IL 62% DEI PAZIENTI CON CANCRO DEL POLMONE

Milano, 21 novembre 2016 – Il prof. Carmine Pinto, presidente AIOM: “Troppe difficoltà per le persone colpite da neoplasia, realizzare la Rete oncologica calabrese per migliorare l’assistenza. Vincere la sfiducia dei malati per la sanità regionale”

Ogni anno quasi 800mila italiani colpiti dal cancro sono costretti a cambiare Regione per curarsi. Soprattutto dal Sud verso il Nord, in particolare Milano: dalla Campania 55mila persone, dalla Calabria 52mila, dalla Sicilia 33mila, dall’Abruzzo 12mila e dalla Sardegna 10mila. Il valore economico…

Anteprima news

29/11/16

Prevenzione del tumore della prostata? Con l’aspirina si riduce il rischio del 40%

Firenze, 28 novembre 2016 – L’utilizzo dell’asprina per lunghi periodi di tempo può essere efficace nella prevenzione di alcune forme di cancro. Può ridurre del 40% l’insorgenza del tumore della…
25/11/16

L’osteoartrosi causa il 17% delle visite dal medico di famiglia

Firenze, 25 novembre 2016 – L’Osteoartrosi dell’anca e del ginocchio è uno disturbi più diffusi in tutta Europa e interessa la metà degli over 65. Provoca forti dolori al 14% della popolazione…
25/11/16

TUMORI: 30.900 NUOVE DIAGNOSI STIMATE NEL 2016 IN EMILIA ROMAGNA
REGGIO EMILIA RICONOSCIUTO CENTRO INTERNAZIONALE DELLA RICERCA IN ONCOLOGIA

Emilia-Romagna virtuosa non solo nella prevenzione oncologica ma anche nella ricerca sul cancro. La Regione è stata una delle prime in Italia ad allargare, nel 2010, la mammografia per…
24/11/16

IL CASO MENINGITI IN TOSCANA
CRICELLI (PRESIDENTE SIMG):”LA VACCINAZIONE VA FATTA OGNI 5 ANNI”

Firenze, 24 Novembre 2016 – “Il problema meningite in Toscana - spiega il dott. Claudio Cricelli, presidente nazionale della SIMG nella cerimonia di inaugurazione del XXIII congresso nazionale a…
18/11/16

EPILESSIA NEI NEONATI, I PEDIATRI: “ATTENZIONE ALLE FORME NASCOSTE
DIAGNOSI ESATTA SCONGIURA RITARDI MOTORI”

Si chiamano epilessie ‘piridossino-dipendenti’ e il sintomo principale è una crisi convulsiva che si ripete in modo prolungato e resistente ai farmaci anticonvulsivanti tradizionali. E’ determinata…

Intermedia s.r.l. - Via Malta, 12/b - 25124 Brescia - Tel. 030 226105 Fax 030 2420472
C.F. e P.Iva 03275150179 - Capitale sociale IV 10.400 Euro - Iscr. Registro Imprese Trib. Brescia n. 54326 - CCIAA di Brescia 351522

E-mail: intermedia@intermedianews.it