mercoledì, 17 aprile 2024
Medinews
30 Agosto 2021

INFEZIONI URINARIE: PREVENIRE L’INFEZIONE DA ESCHERICHIA COLI UROPATOGENA CON LA DIETA?

Le infezioni del tratto urinario (UTI) sono tra le cause più comuni di infezioni nelle donne. Attraverso la via fecale-perineale-uretrale, l’Escherichia coli uropatogeno (UPEC) può causare infezioni del tratto urinario ascendente, tra cui cistite e pielonefrite. Queste infezioni si ripresentano entro sei mesi o rappresentano, almeno, tre episodi entro un anno di infezioni del tratto urinario ricorrenti (rUTI). Il trattamento antibiotico a lungo termine e continuo o la profilassi devono essere considerati come le ultime opzioni nelle rUTI. Al contrario, le linee guida aggiornate dell’Associazione europea di urologia raccomandano approcci non antimicrobici per prevenire le rUTI. Di conseguenza, diversi studi hanno riportato l’efficacia del numero di molecole naturali nell’inibire l’adesione UPEC alle cellule della vescica, frenare la crescita batterica, oltre a stimolare le difese immunitarie innate dell’ospite e proteggere la vescica e la mucosa renale. Pertanto si propone una dieta “anti-UPEC” arricchita di alimenti contenenti composti naturali che si sono dimostrati efficaci contro UPEC, come D-mannosio, estratti di mirtillo e piante medicinali. Essendo un approccio clinico prezioso e sicuro per ridurre la recidiva di UTI e limitare gli effetti dannosi della profilassi antibiotica lunga e continua, gli interventi dietetici dovrebbero essere valutati in futuri studi clinici. Il lavoro scientifico delle Prof.sse Daniela Scribano, Luana Fettucciari e Cecilia Ambrosi e del Prof. Meysam Sarshar è accessibile su https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/33880966/

TORNA INDIETRO