mercoledì, 2 dicembre 2020
Medinews
10 Ottobre 2011

VENTURINI: JOBS E STEINMAN DUE ESEMPI DELLA LOTTA CONTRO IL CANCRO

“Steve Jobs le ha provate tutte per strappare anni al cancro, persino un trapianto di fegato. E tecnicamente c’è riuscito. La sua è una storia di sopravvivenza eccezionale”. E’ stato questo il commento del presidente eletto Aiom Marco Venturini alla notizia della morte del fondatore della Apple. Venerdì scorso, a soli quattro giorni dalla notizia della vittoria del premio Nobel per la medicina, moriva l’immunologo canadese Ralph Steinman. “Quello che accomuna questi due personaggi è l’atteggiamento positivo, l’apertura alle novità – ha sottolineato Venturini – La voglia di fare che avevano nella vita l’hanno trasferita anche nella battaglia contro la malattia. E’ utile sia per vivere meglio e, chi lo sa, anche per vivere più a lungo. Jobs ha lavorato fino all’ultimo, Steinman è autore di una delle più grosse scoperte dell’immunologia e ha creduto nei suoi studi fino alla fine dei suoi giorni. Con la loro voglia di costruire e di andare avanti, – ha concluso il presidente eletto Aiom – reagendo alle sconfitte con la forza e la ferma volontà di rinascere, hanno spinto la morte più in là”.
TORNA INDIETRO