giovedì, 26 novembre 2020
Medinews
23 Febbraio 2009

USA: 29% GIOVANI SENZA ASSICURAZIONE, CURE FAI DA TE

Si curano con una sorta di medicina fai-da-te ispirata ai siti web dedicati alla salute; usano avanzi di farmaci prestati da amici facoltosi che cercano di far durare il più a lungo possibile; si autodiagnosticano le malattie e fanno di tutto per non finire in un ospedale che non avrebbero i soldi per pagare. Sono i giovani americani non assicurati, quella fetta di giovani adulti Usa tra i 20 ed i 30 anni, che non si può permettere una assicurazione sanitaria. Una situazione in cui si trova, secondo gli ultimi dati del 2007, addirittura il 29% dei ragazzi americani, una cifra assoluta pari a 13.2 milioni di giovani. Finito il college, perduta la copertura assicurativa dei genitori – che in molti Stati dell’Unione decade al 19esimo anno di età o al termine dell’università – molti ventenni, occupati in lavoretti precari non possono permettersi una assicurazione sanitaria che costa in media 900 dollari al mese. A questo – spiegano gli esperti – si aggiunge il cosiddetto fenomeno ”Giovani Invincibili”, la giovane età fa cioè sentire questi ragazzi invulnerabili. Ma i pericoli della medicina fai-da-te e l’acuirsi della tendenza per la recessione economica stanno facendo suonare il campanello d’allarme: lo stesso governatore di New York, David Peterson, ha presentato una proposta per permettere ai genitori di estendere la copertura sanitaria ai figli sino ai 29 anni. ”C’e un forte senso di urgenza – osserva Susan Sherry, direttore del gruppo a difesa dei consumatori Community Catalyst – con un numero crescente di disoccupati, i giovani appaiono il segmento più vulnerabile”.
TORNA INDIETRO