domenica, 3 luglio 2022
Medinews
13 Dicembre 2010

UE, ITALIA SOTTO MEDIA EUROPEA PER LETTI OSPEDALI

In Italia, il numero di letti di ospedale disponibile rispetto alla popolazione e’ inferiore a quello della media europea. E’ questo uno dei dati che emerge dal primo rapporto sulla salute pubblicato da Commissione europea e Ocse, che fa riferimento ai dati del 2008. Secondo il documento, gli italiani possono infatti contare su 3,8 posti letto ogni mille abitanti (nel 1995 erano 6,3), contro una media europea di 5,7 (nel 1995 erano 5,7). A fare peggio dell’Italia ci sono Cipro, Danimarca, Norvegia, Portogallo, Gran Bretagna, Spagna e Turchia. La più attrezzata e’ la Germania (8,2 posti letto ogni mille abitanti, erano 9,7 nel 1995), ma sopra la media europea si piazza anche la Francia (6,9) o la Polonia (6,6). Più avanti rispetto all’Italia ma al di sotto della media Ue anche paesi come la Grecia (4,8) e l’Olanda (4,3). In generale, negli ultimi quindici anni, il numero dei letti di ospedale disponibili e’ diminuito in tutti i paesi europei, di pari passo con la durata media della degenza, che e’ passata dagli 8,3 giorni del 2000 ai 7,2 giorni del 2008. Anche su quest’ultimo fronte l’Italia si piazza al di sotto della media europea (6,8 giorni), dietro a Spagna (7 giorni) e Grecia (8 giorni), ma davanti a paesi come la Francia e la Svezia (5,7 giorni). Il record della degenza media lo conquista la Finlandia, dovuto soprattutto a pazienti in convalescenza e per cure a lungo termine, con 12,4 giorni, seguita da Svizzera (10,5) e Germania (9,8).
TORNA INDIETRO