venerdì, 30 settembre 2022
Medinews
28 Ottobre 2014

TUMORE DEL PANCREAS: IN 2 ANNI + 13% DI NUOVI CASI

Il tumore del pancreas è un killer silenzioso e in costante crescita. In Italia nel 2014 i nuovi casi registrano incrementi del 4% sul 2013 e del 13% rispetto al 2011, per un totale di 12.700 persone colpite. “Ma oggi si inizia a parlarne di più – ha affermato Stefano Cascinu, past president AIOM, al congresso nazionale che si è chiuso domenica -. Ed aumenta anche la consapevolezza che si possa affrontare, anche grazie a Pancrea, campagna informativa promossa dall’AIOM, i medici di famiglia della Società Italiana di Medicina Generale (SIMG) e l’Associazione Italiana Malati di Cancro (AIMAC), con un tour in sette regioni, dedicato esclusivamente al tumore del pancreas. Abbiamo attraversato il Paese spiegando ai cittadini come sia possibile prevenire anche questa insidiosa forma di cancro”. “Solo il 7% dei casi è diagnosticato in fase iniziale e questo rende più difficile il nostro lavoro – ha affermato Carmine Pinto presidente AIOM -. Negli ultimi tempi, la ricerca ha portato a nuove terapie, in particolare grazie alla nanomedicina è possibile superare la barriera stromale, finora inaccessibile alle molecole tradizionali. Nab-paclitaxel (paclitaxel legato all’albumina in nanoparticelle) è un farmaco già disponibile nella cura del cancro al seno e che utilizza queste recenti scoperte. La terapia ha dimostrato un aumento significativo dei pazienti lungo sopravviventi a 3 anni”.
TORNA INDIETRO