domenica, 6 dicembre 2020
Medinews
5 Aprile 2011

TUMORE DA FUMO PASSIVO, IN FRANCIA CONDANNATO DATORE DI LAVORO

Un tribunale francese ha condannato un datore di lavoro per aver permesso che un impiegato fosse esposto al fumo passivo per anni, ammalandosi poi di un cancro al polmone. Per la prima volta Oltralpe si è riconosciuto, quindi, un legame tra l’esposizione alla “sigaretta degli altri” e cancro. Una vittoria a metà, secondo l’associazione francese “Diritti dei non fumatori”, poiché l’indennizzo deciso è simbolico. La sentenza, emessa nei giorni scorsi dal tribunale amministrativo di Tolosa, riguardava un insegnante, oggi in pensione. “Sono contento – ha affermato – che sia stato riconosciuto il legame della malattia con il fumo passivo. Ma l’indennizzo stabilito è vergognosamente ridicolo”.
TORNA INDIETRO