sabato, 25 settembre 2021
Medinews
21 Ottobre 2008

TROPPI PRECARI IN OSPEDALE, PROBLEMA AVVERTITO DA 7 MEDICI SU 10

L’aumento dei lavoratori precari è un fenomeno inarrestabile che sta investendo anche le corsie degli ospedali. Un’emergenza molto sentita anche dai diretti interessati, se è vero che circa il 70% dei medici che presta servizio negli ospedali italiani, dichiara di avvertire “molto” il problema. E’ quanto emerge da un sondaggio realizzato da ‘Quotivadis’, quotidiano online di informazione medico-scientifica di Univadis. Non tutti i camici bianchi sembrano però essere condizionati dal numero sempre crescente di lavoratori ‘a termine’ nel nostro Ssn. Il 20% dei medici afferma infatti di avvertire “poco” il problema, in barba agli ultimi dati sui precari in sanità: solo nel settore pubblico se ne contano oltre 30 mila, tra medici, biologi, amministrativi e soprattutto infermieri e operatori socio-sanitari. C’è poi chi, come il 6% dei medici che ha risposto al sondaggio, dice di avvertire il problema ritenendolo però “fisiologico”. C’è infine un 7% di camici bianchi, non pochi a dire il vero, che non prende posizione, e a domanda risponde: “non saprei”.
TORNA INDIETRO