sabato, 28 novembre 2020
Medinews
28 Novembre 2008

TROMBOSI VENOSA PROFONDA DOPO MGUS E MIELOMA MULTIPLO

La rivista Blood (leggi abstract originale) ha pubblicato uno studio svedese, condotto in collaborazione con il National Cancer Institute di Bethesda, che indica meccanismi comuni nello sviluppo di disturbi della coagulazione tra i pazienti con MGUS e mieloma multiplo (MM). I pazienti con MM hanno mostrato un aumentato rischio di trombosi venosa profonda (TVP), specialmente quando trattati con farmaci immunomodulatori. Tra i 4.196.197 pazienti ricoverati presso gli ospedali US Veterans Affairs sono stati identificati 2.374 casi di MGUS e 39.272 casi di TVP (incidenza globale 0.9 per 1.000 persone/anno). Tra i pazienti con MGUS e MM sono stati identificati rispettivamente 31 e 151 casi di TVP (incidenza globale 3.1 e 8.7 per 1.000 persone/anno, rispettivamente; p < 0.01). Rispetto all’intera popolazione, il rischio relativo (RR) di TVP dopo diagnosi di MGUS e MM era rispettivamente 3.3 (intervallo di confidenza [IC] 95%: 2.3-4.7) e 9.2 (IC 95%: 7.9-10.8). Il rischio più alto di TVP si manifestava nel corso del primo anno dalla diagnosi di MGUS (RR = 8.4; IC 95%: 5.7-12.2) e MM (RR = 11.6; IC 95%: 9.2-14.5). Tra i 229 casi di MGUS (9.5%) che hanno sviluppato MM, solo ad una persona è stata diagnosticata TVP prima della progressione.


SIEnews – Numero 23 – 4 dicembre 2008
TORNA INDIETRO