venerdì, 3 febbraio 2023
Medinews
25 Maggio 2010

TROMBOEMBOLISMO VENOSO: OBESITÀ E FUMO PRINCIPALI FATTORI DI RISCHIO

Tra i principali fattori di rischio cardiovascolare, obesità e fumo sono rilevanti anche come elementi predisponenti al tromboembolismo venoso (Vte). Lo rivelano i risultati di uno studio prospettico di coorte condotto dal 1976 al 2007 su un campione randomizzato di abitanti in una definita area di Copenhagen stratificati per età. Su 18.954 soggetti studiati con un follow-up mediano di 19,5 anni, 969 hanno subito almeno un episodio di Vte (incidenza di 2,69 per 1.000 persone/anno). Si sono rivelate significativamente associate al Vte le seguenti variabili: indice di massa corporea, sesso, reddito familiare e pressione arteriosa diastolica. Altri fattori di rischio cardiovascolare, tra i quali i livelli di colesterolo totale, Hdl e Ldl, dei trigliceridi e il diabete mellito non sono invece apparsi associati al Vte.

Doctornews.it – Circulation
TORNA INDIETRO