lunedì, 23 novembre 2020
Medinews
13 Luglio 2009

TROMBOEMBOLISMO: RISCHIO TRIPLICATO DA VIAGGI AEREI, IMPORTANTE RICONOSCERE SINTOMI

Sono stati analizzati 14 studi comprendenti più di 4.000 casi di tromboembolismo (VTE). Negli studi che comprendevano nel gruppo di controllo popolazione sana – che più probabilmente aveva accusato VTE da viaggi aerei -, il rischio di VTE da trombo sanguigno era 3 volte più elevato nei viaggiatori che in chi non viaggiava abitualmente. Inoltre il rischio cresceva con la durata dei viaggi, + 18% per ogni 2 ore di viaggio di qualunque tipo e + 26% per ogni 2 ore di aereo. I sintomi della trombosi agli arti inferiori sono dolore, calore, sudorazione e arrossamenti agli arti. Se il trombo raggiunge i polmoni può causare accorciamento del respiro, dolore toracico o tosse con sangue. Per la prevenzione è necessario muoversi e fare stretching durante il viaggio e bere abbondanti liquidi.

Reuters – Annals of Internal Medicine
TORNA INDIETRO