martedì, 24 novembre 2020
Medinews
10 Febbraio 2009

TERMOGENESI: IN TILT PER STILE DI VITA INDOOR, LEGAME CON MALATTIE METABOLICHE

La capacità del nostro corpo di autoriscaldarsi è in riduzione a causa di uno stile di vita “moderno”, dove la difesa dalle basse temperature è sostanzialmente comportamentale (abiti pesanti e ambienti riscaldati), la sedentarietà è in aumento e le attività fisiche o ludiche all’esterno sono ormai assai limitate. Inoltre, i meccanismi della termogenesi come i brividi (capaci di aumentare il metabolismo basale anche di 5-6 volte) presentano similitudini con la termogenesi da ipernutrizione e potrebbero rivelare particolari significativi su alcune malattie metaboliche (obesità, sindrome metabolica) e sulle loro complicanze (malattie cardiovascolari e diabete di tipo 2). A sostenerlo è Patricia Iozzo del Centro Pet dell’istituto di fisiologia clinica (Ifc) del Consiglio nazionale delle ricerche di Pisa. “La ridotta capacità di termoregolare – ha spiegato Iozzo – si associa ad altre conseguenze legate all’attuale stile di vita, come l’obesità e le relative complicanze, un parallelismo che è proprio al centro della nostra linea di ricerca, in stretta collaborazione con l’omologa struttura dell’università di Turku, in Finlandia. In attesa di saperne di più, vale un unico consiglio: mantenere sempre un regolare allenamento fisico che, oltre a ridurre il rischio di malattie metaboliche, sembra migliorare anche la resistenza e la prestazione sportiva alle basse temperature”.
Agi
TORNA INDIETRO