domenica, 24 ottobre 2021
Medinews
1 Luglio 2014

TERAPIA ENDOCRINA ADIUVANTE NEL TUMORE MAMMARIO CON RECETTORI ORMONALI POSITIVI: AGGIORNAMENTO DELLE LINEE GUIDA DI PRATICA CLINICA DELL’ASCO

Per aggiornare le linee guida di clinica pratica dell’ASCO (American Society of Clinical Oncology) sulla terapia endocrina adiuvante con i nuovi dati emersi sulla durata ottimale del trattamento, in particolare con tamoxifene adiuvante, l’ASCO ha riunito l’Update Committee e condotto una revisione sistematica degli studi clinici randomizzati pubblicati tra gennaio 2009 e giugno 2013 e analizzato tre studi storici. Le raccomandazioni delle linee guida sono dunque basate sulla revisione dell’evidenza attuale da parte dell’Update Committee. Gli ‘outcome’ di interesse includevano la sopravvivenza, la recidiva di malattia e gli eventi avversi. L’aggiornamento delle linee guida, pubblicato sulla rivista Journal of Clinical Oncology (leggi testo), riflette i dati emersi sulla durata del trattamento con tamoxifene. Sono stati pubblicati cinque studi sul trattamento con tamoxifene con una durata superiore a 5 anni di terapia. I due più ampi, con il follow-up più lungo, mostrano un vantaggio di sopravvivenza al tumore mammario con un trattamento con tamoxifene della durata di 10 anni. Inoltre, oltre a modesti benefici di sopravvivenza, la terapia estesa per 10 anni con tamoxifene, rispetto a 5 anni, è stata associata a più basso rischio di recidiva del tumore mammario e di tumore alla mammella contro-laterale. Le precedenti linee guida ASCO raccomandavano, nelle donne con tumore mammario con recettori ormonali positivi e in pre-menopausa, il trattamento con tamoxifene per 5 anni e, in quelle in post-menopausa, la terapia adiuvante con un inibitore delle aromatasi o con tamoxifene per un periodo minimo di 5 anni, seguito da un inibitore delle aromatasi (in sequenza). Gli esperti dell’ASCO suggeriscono quindi, alle donne in pre- o peri-menopausa che hanno ricevuto tamoxifene adiuvante per 5 anni, di assumere tamoxifene per una durata totale di 10 anni e a quelle in post-menopausa che hanno ricevuto tamoxifene adiuvante per 5 anni la possibilità di scegliere se continuare tamoxifene o sostituirlo con un inibitore delle aromatasi per una durata totale di 10 anni di terapia endocrina adiuvante.
TORNA INDIETRO