giovedì, 3 dicembre 2020
Medinews
28 Luglio 2009

STILI DI VITA PIÙ SANI RIDUCONO RISCHIO IPERTENSIONE NELLE DONNE

L’adesione a fattori di rischio modificabili dello stile di vita è associata ad una più bassa incidenza di ipertensione nel sesso femminile. Lo dicono i risultati del Nurses’ Health Study, uno degli studi epidemiologici più ampi sulla salute al femminile, che ha interessato circa 80.000 donne. Sono stati considerati sei fattori modificabili dello stile di vita: IMC (indice di massa corporea) normale, esercizio fisico quotidiano, dieta, modesto consumo di alcolici, di analgesici non narcotici e supplemento di acido folico. Tutti questi fattori sono stati associati a più bassa pressione arteriosa. Le donne che presentavano tutti i sei fattori di basso rischio (solo lo 0,3 percento della popolazione in esame) avevano un rischio inferiore dell’80 percento di sviluppare ipertensione. “Lo studio è molto importante – afferma il portavoce dell’ESC (European Society of Cardiology) Prof. Joep Perk del Oskarshamn District Hospital in Svezia – perchè non sempre abbiamo a disposizione dati sulle donne. Pur essendo uno studio osservazionale, i risultati possono essere ritenuti validi anche per una popolazione più ampia.” E prosegue, “Il beneficio qui evidenziato è simile a quello osservato nello studio Interheart, condotto nel 2004 dalla McMaster University in Canada, dove il 90 percento di infarti era stato associato a 9 fattori di rischio, tutti correlabili allo stile di vita.”

ESC press statement- Journal of the American Medical Association
TORNA INDIETRO