mercoledì, 21 aprile 2021
Medinews
4 Settembre 2012

SPOT PRO-RISARCIMENTI: FNOMCEO, BASTA METTERE PAZIENTI CONTRO MEDICI

La Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri (FNOMCEO) esprime la propria preoccupazione di fronte al “proliferare d’iniziative, anche mediatiche, che hanno il chiaro scopo di incrementare a dismisura il contenzioso in ambito sanitario, inducendo l’opinione pubblica a ritenere che, sempre e comunque, alla base di ogni evento imprevisto ci sia, o non si possa escludere, una colpa del medico e/o della struttura sanitaria verso cui esercitare azione di risarcimento”. E’ quanto dichiara il Presidente FNOMCEO Amedeo Bianco in una lettera inviata al Ministro della Salute Renato Balduzzi, ai Presidenti delle Commissioni parlamentari che si occupano di Sanità e alle dirigenze dei principali canali televisivi italiani pubblici e privati. “Negli spot – afferma il documento -, si sostiene implicitamente una deriva culturale e sociale che minaccia ed erode il rapporto fiduciario medico-paziente disorientando i professionisti che sono, in tal modo, indotti a vedere nel paziente non solo una persona da assistere quanto piuttosto un soggetto potenzialmente ostile da cui difendersi. Questa situazione rischia di creare insicurezza nel professionista e mette in crisi la libertà e l’indipendenza di giudizio cui deve ispirarsi l’esercizio professionale del medico, con costi diretti e indiretti rilevanti ed insopportabili per il sistema sanitario nazionale”.
TORNA INDIETRO