mercoledì, 1 febbraio 2023
Medinews
28 Gennaio 2010

SOPRAVVIVENZA CONDIZIONALE DOPO NEFRECTOMIA PER CARCINOMA RENALE

È stato sviluppato un nomogramma di sopravvivenza condizionale, validato su una coorte indipendente di pazienti, che presenta elevata accuratezza

La sopravvivenza condizionale corrisponde alla sopravvivenza media di lungo-sopravviventi che mostrano una prognosi migliore rispetto ai pazienti di nuova diagnosi. Ricercatori europei e nordamericani hanno applicato il metodo di sopravvivenza condizionale a 3560 pazienti con carcinoma renale in stadio I-IV, dopo nefrectomia, ad un nomogramma di post-trattamento precedentemente pubblicato che prediceva la sopravvivenza dopo nefrectomia. A questo scopo hanno utilizzato le stesse variabili predittive integrate nei modelli originari di regressione multivariata di Cox, cioè stadio TNM, grado Fuhrman, dimensioni del tumore e classificazione dei sintomi. Per validare il nomogramma di sopravvivenza condizionale i ricercatori hanno usato una coorte indipendente di 3560 pazienti afferenti a 15 centri. Nello studio pubblicato nel Journal of Urology (leggi abstract originale) la sopravvivenza a 5 anni dei pazienti immediatamente dopo la procedura chirurgica era del 74.2% ed aumentava a 80.4%, 85.1%, 90.6% e 89.6%, rispettivamente 1, 2, 5 e 10 anni dopo la nefrectomia. Le probabilità variavano fino al 50% quando, ad esempio, le previsioni di mortalità specifica per carcinoma renale a 10 anni erano calcolate subito dopo la nefrectomia o 5 anni più tardi. Nella coorte di validazione esterna l’accuratezza del nomogramma condizionale era dell’89.5%, 90.5%, 88.5% e dell’86.7%, rispettivamente 1, 2, 5 e 10 anni dopo la nefrectomia. Il nomogramma condizionale sviluppato su 2530 pazienti e validato esternamente su una coorte di 3560 pazienti da ricercatori europei in collaborazione con colleghi nordamericani per la previsione della mortalità specifica del carcinoma renale permette una stima realistica molto accurata della prognosi.


Renal Cancer Newsgroup – Numero 1 – Gennaio 2010
TORNA INDIETRO