lunedì, 18 ottobre 2021
Medinews
23 Luglio 2012

SLITTA DI UN ANNO L’OBBLIGO COPERTURA ASSICURATIVA PER I MEDICI

L’obbligo per i camici bianchi di assicurarsi con una polizza per la responsabilità civile è stato posticipato di un anno rispetto alla scadenza prevista inizialmente per il prossimo 13 agosto. E’ quanto ha stabilito la Camera dei Deputati approvando mercoledì scorso un emendamento al decreto legge di proroga in materia sanitaria. La norma sarà valida solo ed esclusivamente per gli iscritti all’Ordine dei Medici. Per tutti gli altri professionisti, l’obbligo di copertura assicurativa resta invariato. Grande soddisfazione per il provvedimento è stata espressa dall’Associazione medici accusati di malpractice ingiustamente (Amami). “Abbiamo vinto il primo round in difesa dei medici – ha affermato il Presidente Amami Maurizio Maggiorotti -. Le compagnie, nonostante la normativa rifiutano di assicurare decine di migliaia di camici bianchi, specialmente chirurghi. C’era quindi il rischio concreto che i professionisti, dal 13 agosto in poi, fossero costretti ad opporre un rifiuto alle richieste di cura o d’intervento da parte di pazienti e assistiti”. Per il via libera definitivo Il testo passa ora all’esame del Senato.
TORNA INDIETRO