giovedì, 25 febbraio 2021
Medinews
8 Gennaio 2015

SCIENCE: “DUE TUMORI SU TRE PROVOCATI DA ‘PURA SFORTUNA’”

Due terzi dei tumori sono dovuti a mutazioni legate al puro caso piuttosto che a stili di vita sbagliati come il fumo. Solo un terzo e’ invece correlato a fattori ambientali o predisposizioni ereditarie. Sono questi alcuni dei dati contenuti in una ricerca recentemente pubblicata su Science. Il 66% dei tumori è provocato da pura sfortuna e sembrano apparentemente incomprensibili perché si verificano in assenza di comportamenti a rischio. Ma, sempre secondo lo studio, gli stili di vita sbagliati continuano ad aumentare il rischio di ammalarsi. Il fumo, da solo, resta il responsabile del 20% dei casi di cancro in tutto il mondo. Lo stesso vale per l’eccessiva esposizione al sole, bere troppo alcol o essere sovrappeso. Per arrivare a queste conclusioni i ricercatori hanno analizzato 31 differenti tumori. Tramite l’utilizzo di alcuni modelli matematici, solo 9 neoplasie sono risultate collegate agli stili di vita o a difetti genetici. I restanti 22 erano “principalmente collegati alla sfortuna”, hanno spiegato gli autori. In particolare, gli studiosi hanno contato le mutazioni casuali che possono avvenire durante una divisione cellulare. Dai risultati è emerso che il rischio di sviluppare un tumore e’ tanto più alto quanto maggiore è il numero delle divisioni cellulari. Alla luce di questi dati, che in pratica spiegano l’impossibilita’ nel prevenire alcuni tumori, i ricercatori invitano a concentrarsi sulla ricerca che ha come obiettivo quello di migliorare le diagnosi.
TORNA INDIETRO