sabato, 4 febbraio 2023
Medinews
9 Novembre 2010

SALE: AVVISI IN ETICHETTE DIMINUISCONO SOLO DELL’1% IL RISCHIO CARDIOVASCOLARE

Secondo un’équipe di ricercatori dell’Università del Queensland, in Australia, i vari inviti dei governi alle aziende alimentari per evidenziare meglio nelle etichette informative il contenuto di sale, ottengono risultati vicini soltanto all’1% nella riduzione delle malattie cardiovascolari. Nello studio, pubblicato sulla rivista Heart, si evidenzia la scarsa efficacia degli attuali programmi adottati dai diversi Paesi per contrastare le diete troppo ricche di cloruro di sodio. Invece, affermano i ricercatori, l’imposizione di un limite massimo del contenuto di sale negli alimenti potrebbe portare ad una diminuzione fino al 20% delle patologie a carico di circolo e cuore. La prevenzione – sostengono – dovrebbe cominciare dalla legge.

Heart
TORNA INDIETRO