giovedì, 3 dicembre 2020
Medinews
8 Febbraio 2011

RICERCATORI ITALIANI INDIVIDUANO IL GENE PACEMAKER DEL CUORE

Il gene pacemaker che regola l’attività elettrica del cuore e controlla la frequenza cardiaca ha ora un nome, anzi una sigla: Hcn4. La ricerca che ha portato a questa individuazione, pubblicata sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences, porta la firma di un’équipe dell’Università degli Studi di Milano. Come si legge sul sito unimi.it, il gene in questione codifica la proteina che regola il battito cardiaco agendo da canale ionico o funny. Tali costrutti molecolari, scoperti già verso la fine degli anni ’70, sono indispensabili per la generazione dell’attività cardiaca. Il nuovo studio fa ora luce proprio sulla funzione di queste ‘proteine-canale’: in topi geneticamente modificati, infatti, disattivando il gene Hcn4 si verifica una diminuzione della frequenza cardiaca. Una scoperta che, a detta dei ricercatori, apre una possibile strada per l’utilizzo di nuovi meccanismi d’azione per mettere a punto potenziali nuove terapie antiaritmiche.

Da IAMM E-PRESS
TORNA INDIETRO