giovedì, 26 novembre 2020
Medinews
12 Marzo 2012

RAPPORTO ALMALAUREA: CRESCE LA DISOCCUPAZIONE TRA I NEOLAUREATI

A un anno dalla laurea un neo-dottore su 5 è disoccupato. È questo il dato emerso dal XIV Rapporto Almalaurea. Rispetto a 12 mesi fa cresce il numero dei neolaureati che non trova rapidamente lavoro. Nei corsi triennali sono ormai il 19%, tre punti in più rispetto allo scorso anno. Nelle lauree quinquennali invece arrivano al 20% registrando così un incremento del 2%. Negli studi specialistici a ciclo unico, e quindi anche tra gli studenti di medicina, i disoccupati a un anno dalla fine degli studi si assestano al 19% (+3% rispetto al dato 2011). Lo stipendio medio dei neo-dottori è di 1.105 euro mensili netti per i laureati di primo livello e 1.050 per gli specialisti a ciclo unico. Per raccogliere i dati il consorzio interuniversitario Almalaurea ha analizzato un campione di quasi 186mila laureati del 2010 (113mila di primo livello, 54.300 biennali specialistici e 16mila a ciclo unico), 53mila laureati del 2008 e 22mila laureati del 2006. I tre gruppi sono stati intervistati rispettivamente a uno, tre e cinque anni dal conseguimento del titolo di studio.
TORNA INDIETRO