giovedì, 26 novembre 2020
Medinews
15 Novembre 2011

RADIOTERAPIA COMBINATA A DEPRIVAZIONE ANDROGENICA NEL CANCRO DELLA PROSTATA LOCALMENTE AVANZATO

La modalità di trattamento combinato, con deprivazione androgenica (ADT) e radioterapia, migliora significativamente la sopravvivenza globale dei pazienti con cancro prostatico localmente avanzato. Gli esiti di pazienti, con cancro alla prostata localmente avanzato (stadio T3 o T4) (n = 1057) o malattia confinata all’organo (stadio T2), associata a livelli di PSA (prostate-specific antigen) > 40 ng/mL (n = 119) o a PSA < 20 ng/mL e punteggio Gleason ≥ a 8 (n = 25), sono stati investigati dopo randomizzazione centrale con stratificazione e minimizzazione dinamica (non mascherata) ad ADT per tutta la vita e radioterapia (65 – 69 Gy a prostata e vescicole seminali, 45 Gy ai linfonodi pelvici). Endpoint primario era la sopravvivenza globale. Lo studio randomizzato di fase 3 pubblicato sulla rivista The Lancet (leggi abstract originale) presenta i risultati di un’analisi ‘ad interim’ già pianificata al raggiungimento dei due terzi degli eventi calcolati per l’analisi finale. Le analisi di efficacia sono state condotte per ‘intention-to-treat’ sui dati di tutti i pazienti. Tra il 1995 e il 2005, gli investigatori dello studio NCIC CTG PR.3/MRC UK PR07 hanno arruolato 1205 pazienti per la maggior parte provenienti da Gran Bretagna e Canada (602 randomizzati ad ADT e 603 alla combinazione ADT e radioterapia). Il follow-up mediano è durato 6.0 anni (IQR: 4.4 – 8.0). Al momento dell’analisi 320 pazienti erano deceduti, 175 nel gruppo a sola ADT e 145 in quello a terapia combinata. I risultati indicano che l’associazione di radioterapia ad ADT ha migliorato la sopravvivenza globale a 7 anni (74%, IC 95%: 70 – 78, vs 66%, IC 95%: 60 – 70, con sola ADT; hazard ratio [HR] 0.77, IC 95%: 0.61 – 0.98; p = 0.033). I risultati di tossicità e di qualità di vita legata alla salute hanno mostrato un effetto minimo della radioterapia sulla tossicità gastrointestinale tardiva (sanguinamento rettale di grado > 3: tre pazienti [0.5%] nel gruppo a sola ADT vs due [0.3%] nel gruppo di combinazione; diarrea di grado > 3: quattro pazienti [0.7%] vs otto [1.3%]; tossicità urinaria di grado > 3: 14 pazienti [2.3%] in entrambe in gruppi).
TORNA INDIETRO