sabato, 28 gennaio 2023
Medinews
7 Ottobre 2010

RACCOMANDAZIONI PER IL DISEGNO DI NUOVI STUDI CLINICI SUL CARCINOMA EPATICO

Investigatori dei maggiori istituti oncologici mondiali hanno steso linee guida per definire le priorità della ricerca clinica futura

L’epatocarcinoma è il tumore primitivo del fegato più frequente nell’adulto e la terza causa di morte per tumore nel mondo. L’incidenza di questo tumore negli Stati Uniti sta aumentando costantemente a causa della crescente prevalenza di infezione virale da epatite C e di altre cause di cirrosi epatica. La maggior parte dei pazienti presenta disfunzione epatica di base che complica la gestione del malato e la ricerca di terapie efficaci e tollerate. Il Clinical Trial Planning Meeting (CTPM) per l’epatocarcinoma è stato convocato dallo Steering Committee del tumore gastrointestinale del National Cancer Institute al fine di identificare le carenze più gravi delle conoscenze sull’epatocarcinoma e per definire le priorità nella ricerca clinica. Il CTPM ha strutturato la sua revisione, pubblicata nella rivista Journal of Clinical Oncology (leggi abstract originale) in accordo con le attuali modalità di trattamento basato sull’evidenza (evidence-based) per l’epatocarcinoma e ha definito le raccomandazioni prioritarie basandosi sulle popolazioni di pazienti che rappresentano le principali necessità mediche irrisolte.


Liver Cancer Newsgroup – Numero 10 – Ottobre 2010
TORNA INDIETRO