giovedì, 26 novembre 2020
Medinews
30 Gennaio 2012

PROTESI SENO PIP: 400MILA IMPIANTI NEL MONDO, 4.000 IN ITALIA

Nel mondo esistono oltre 400mila protesi “Pip” impiantate, di queste circa 4.000 sono “italiane”. Sono questi i numeri dello scandalo delle protesi al seno difettose “accusate” di portare all’insorgenza di tumori. In Francia si stima siano 30.000 le donne “a rischio”, mentre in Gran Bretagna dovrebbero essere circa 40.000. Numeri decisamente più bassi in Italia, dove si stima siano stati effettuati 4.000-4.500 impianti di protesi Pip. Secondo il Consiglio Superiore di Sanità dal primo gennaio 2005 si contano nel nostro Paese 24 rotture di protesi mammarie Pip. Lo stesso Css, interpellato sull’argomento dal ministro Renato Balduzzi, ha chiaramente sottolineato che “non risultano in Italia episodi cancerogeni, e che il rischio stesso di neoplasia non è dimostrato, mentre sono state accertate la genotossicità e un particolare potere irritante”. Le protesi Pip, che costavano un quarto rispetto alla media degli altri dispositivi medici, sono state ritirate dal commercio in Italia già dal primo aprile 2010. Le donne che hanno fatto ricorso all’impianto possono discutere la situazione con il proprio chirurgo, e se necessario procedere all’espianto a carico del SSN.
TORNA INDIETRO