lunedì, 20 settembre 2021
Medinews
23 Dicembre 2008

PROGNOSI A LUNGO TERMINE DOPO CHIRURGIA ‘NEPHRON SPARING’ PER CARCINOMA RENALE SUPERIORE A 4 CM

I risultati di uno studio pubblicato nel Journal of Urology (leggi abstract originale) confermano la razionalità e l’utilità dell’approccio chirurgico ‘nephron sparing’, quando tecnicamente possibile, con buone percentuali di sopravvivenza cancro-specifica a lungo termine per masse di carcinoma renale (CCR) superiori a 4 cm. La sicurezza oncologica però è meno evidente quando questa procedura è eseguita su masse superiori a 7 cm. Urologi parigini hanno condotto una revisione retrospettiva dei dati di pazienti trattati tra il 1980 e il 2005. Le caratteristiche analizzate erano: età del paziente, procedura chirurgica, parametri intra-operatori, complicanze, dimensioni del tumore, grado Fuhrman, stadio TNM, dati patologici e prognosi; sono state anche prodotte curve di sopravvivenza di Kaplan-Meier. L’età media dei 61 pazienti era 64 anni (range: 40-83); la perdita di sangue intra-operatoria (media ± DS) era 622 ± 691 ml (range: 50-4800) e la durata dell’operazione era 155.7 ± 82 minuti (range: 52-360). La creatinina media pre-operatoria e post-operatoria immediata erano rispettivamente 1.16 e 1.25 mg/dl; le dimensioni medie della massa tumorale erano 56.3 ±18 mm (range: 41-100) e i margini di resezione erano positivi in 11 casi (18%). I pazienti sono stati seguiti per un periodo mediano di 70.7 mesi. La percentuale di sopravvivenza cancro-specifica a 5 e 10 anni era rispettivamente dell’81% e 78%, mentre la percentuale di sopravvivenza libera da tumore era del 92% a 5 anni e dell’88% a 10 anni. L’analisi univariata ha indicato che una massa tumorale > 7 cm (p = 0.002), lo stadio della malattia (p = 0.001) e il grado Fuhrman (p = 0.004) erano associati alla sopravvivenza, mentre quella multivariata ha invece evidenziato solo lo stadio della malattia e il grado Fuhrman quali fattori significativi per la sopravvivenza (rispettivamente p < 0.0001 e < 0.007).


Renal Cancer Newsgroup – Numero 12 – Dicembre 2008
TORNA INDIETRO