lunedì, 23 novembre 2020
Medinews
19 Marzo 2012

POLIPECTOMIA IN CORSO DI COLONSCOPIA E PREVENZIONE A LUNGO TERMINE DELLA MORTALITÀ DA CANCRO COLORETTALE

Ricercatori del Memorial Sloan-Kettering Cancer Center di New York hanno condotto uno studio per esaminare la prevenzione a lungo termine della mortalità per cancro al colon-retto dopo rimozione di polipi adenomatosi in corso di colonscopia. Secondo il National Polyp Study (NPS), il cancro colorettale può essere prevenuto con la rimozione in corso di colonscopia dei polipi adenomatosi. In questa analisi a lungo termine, pubblicata sulla rivista New England Journal of Medicine (leggi abstract originale), sono stati inclusi prospettivamente tutti i pazienti che hanno fatto riferimento ai centri clinici NPS per una colonscopia iniziale (tra il 1980 e il 1990) per polipi (adenomi e non adenomi). Il National Death Index è stato usato per identificare i decessi e per determinare la causa di morte nel follow-up durato 23 anni. La mortalità per cancro colorettale nei pazienti, sottoposti a rimozione di adenomi, è stata comparata con la mortalità attesa, basata sull’incidenza, per cancro colorettale nella popolazione generale, stimata sui dati del programma SEER (Surveillance Epidemiology and End Results), e con la mortalità per cancro colorettale osservata nei pazienti con polipi non adenomatosi (gruppo di controllo interno). Tra i 2602 pazienti che hanno subito asportazione di adenomi durante la partecipazione allo studio, dopo una mediana di 15.8 anni 1246 pazienti erano deceduti per ogni causa e 12 per cancro colorettale. Considerando una stima di 25.4 morti attese per cancro al colon-retto nella popolazione generale, il rapporto di mortalità standardizzata, basata sull’incidenza, è risultato 0.47 (intervallo di confidenza [IC] 95%: 0.26 – 0.80) in seguito a polipectomia in corso di colonscopia, suggerendo una riduzione della mortalità del 53%. La mortalità per cancro colorettale è risultata quindi comparabile tra i pazienti che presentavano adenomi e quelli che ricevevano diagnosi di polipo non adenomatoso nei primi 10 anni dopo polipectomia (rischio relativo 1.2, IC 95%: 0.1 – 10.6). In conclusione, i risultati di questo studio supportano l’ipotesi che la rimozione in corso di colonscopia dei polipi adenomatosi possa prevenire la morte per cancro al colon-retto.
TORNA INDIETRO