domenica, 5 febbraio 2023
Medinews
9 Novembre 2010

PIEMONTE: OK A PROGETTO PRESCRIZIONE MEDICA ELETTRONICA

Semplificazione delle pratiche di prenotazione ed erogazione delle prestazioni specialistiche, monitoraggio costante della spesa sanitaria, riduzione dei costi: sono alcuni dei vantaggi che deriveranno dal sistema di prescrizione elettronica, il cui avvio di progetto e’ stato approvato dalla Giunta regionale del Piemonte. “Con la decisione assunta oggi, la sanità piemontese compie un importante passo in avanti nel segno dell’innovazione. – ha sottolineato l’assessore regionale Caterina Ferrero – Il sistema di prescrizione elettronica avrà ricadute positive sia sotto il profilo della funzionalità e del controllo della spesa, sia per quanto concerne la semplificazione e la rapidità delle procedure per i cittadini”. “La delibera di oggi – ha aggiunto l’assessore all’innovazione, Massimo Giordano – sviluppa alcuni contenuti del protocollo di intesa firmato il 10 ottobre scorso dal nostro Governatore con il ministro Renato Brunetta, finalizzato a rendere innovativa la pubblica amministrazione. L’informatizzazione del sistema sanitario e’ anche testimonianza di un modello di innovazione direttamente fruibile dagli utenti”. Inserito nel programma SIRSE (Sistema Integrato Regionale di Sanità Elettronica), il progetto di prescrizione elettronica ha come obiettivi principali la trasmissione da parte del medico delle ricette e delle altre certificazioni verso un centro informatico della Regione e, quindi, il successivo invio, da parte della Regione stessa, dei dati al Ministero dell’economia e finanze, così come previsto dalla legge 296/2006. Un altro aspetto concerne l’invio telematico dei certificati di malattia da parte dei medici, per i lavoratori sia del settore privato sia del pubblico, così come la promozione dell’introduzione della ricetta digitale e la diffusione del fascicolo sanitario elettronico. L’avvio del programma di realizzazione del sistema per la gestione e la trasmissione elettronica delle prestazioni approvato dalla giunta regionale prevede l’affidamento alla direzione sanità l’adozione degli atti necessaria alla realizzazione stessa, compresa l’approvazione della proposta tecnico-economica presentata da Csi Piemonte (con una spesa stimata in 1.117.100 euro).
TORNA INDIETRO