giovedì, 2 febbraio 2023
Medinews
22 Giugno 2010

PECORELLI: RIDEFINIRE STUDI CLINICI PER UN’UNICA STRATEGIA

La nuova classificazione molecolare delle patologie comporta “necessariamente una revisione degli studi e delle sperimentazioni cliniche” per individuare il modo “più efficace di valutare un nuovo farmaco e renderlo immediatamente disponibile al paziente”. E’ partita da questa riflessione sul ruolo “fondamentale” della ricerca l’analisi di Sergio Pecorelli, presidente dell’Aifa all’incontro organizzato a Washington insieme a Farmindustria con il vertice della Fda e una folta delegazione d’imprenditori statunitensi del settore farmaceutico. In tempi di crisi economica e finanziaria, ha tenuto a precisare Pecorelli, “l’importanza della scienza applicata al regolatorio e della necessità, anche alla luce dei cambiamenti legati all’attuale congiuntura economica, di ridefinire e applicare un’unica strategia condivisa”. Il presidente Aifa ha inoltre sottolineato l’importanza di un momento di incontro quale quello organizzato annualmente dalla Drug Information Association, cui quest’anno l’Aifa partecipa con due presentazioni e uno spazio espositivo, per “lo scambio costruttivo” tra mondo regolatorio e dell’industria. “Il meeting Dia e’ un appuntamento di enorme valore poiché mette insieme approcci e modelli differenti, consentendo un proficuo confronto di esperienze in un momento in cui la parola d’ordine e’ internazionalizzazione”.
TORNA INDIETRO