giovedì, 30 giugno 2022
Medinews
29 Agosto 2011

OBBLIGO AVVISI SUI PACCHETTI DI SIGARETTE, AZIENDE USA CONTRO FDA

Hanno intentato una causa contro la Food and Drug Administration per le etichette che, sui pacchetti di sigarette, mettono in guardia contro i rischi che comporta alla salute il vizio del fumo. La ”battaglia” è di quattro aziende produttrici di tabacco in America. Il terzo produttore di sigarette negli Stati Uniti, Lorillard, ha spiegato che costringere i produttori di tabacco a diffondere un messaggio contro il fumo voluto dal governo e’ ”incostituzionale”. RJ Reynolds Tobacco Co., Commonwealth Brands e Liggett Group LLC si sono unite alla Lorillard nella causa depositata in un tribunale federale di Washington. Le normative della Fda impongono che sui pacchetti vengano mostrati anche avvisi grafici sui danni del fumo. Il tutto entro il 22 settembre 2012. ”Le norme violano il Primo Emendamento”, ha detto Floyd Abrams, partner di Cahill Gordon & Reindel, lo studio legale che rappresenta Lorillard. Nel mese di giugno l’Fda ha svelato le immagini grafiche – tra cui un corpo senza vita, una bocca sfregiata e un polmone annerito – che dovranno occupare il 50% del fronte e dei pannelli posteriori dei pacchetti di sigarette venduti negli Stati Uniti e il 20% dei messaggi pubblicitari. Secondo i dati diffusi dalla Fda, il fumo uccide 1.200 persone al giorno solo negli Stati Uniti.
TORNA INDIETRO