sabato, 4 febbraio 2023
Medinews
25 Agosto 2010

NUOVO NOMOGRAMMA PER LA PREVISIONE DELLA SOPRAVVIVENZA SPECIFICA NEL CARCINOMA RENALE PAPILLARE

Sviluppato utilizzando i dati clinici e patologici di pazienti seguiti in tre centri, potrebbe essere utile per identificare le forme più aggressive e aiutare la decisione su sorveglianza e terapia

Ricercatori austriaci hanno sviluppato un nomogramma e condotto uno studio di validazione esterna di questo mezzo prognostico specifico per il carcinoma renale papillare dopo la nefrectomia. Allo scopo hanno studiato retrospettivamente 434 pazienti sottoposti a nefrectomia radicale o parziale per il carcinoma renale papillare presso tre istituzioni. Un uro-patologo in ogni centro ha revisionato i vetrini per la conferma della diagnosi. Gli autori dello studio, pubblicato nella rivista Journal of Urology (leggi abstract originale), hanno costruito un nomogramma di prognosi della sopravvivenza cancro-specifica a 5 anni per la rappresentazione grafica di variabili significative in analisi multivariata di regressione del rischio proporzionale di Cox usando i dati di 258 pazienti arruolati in 2 dei 3 centri coinvolti nello studio. La discriminazione e la calibrazione del nomogramma sono stati ottenuti con ‘bootstrapping’ per ottenere stime relativamente esenti da bias. La validazione esterna è stata fatta sui 177 pazienti appartenenti alla terza istituzione. Ad una mediana di 50.8 mesi di follow-up, 77 pazienti con carcinoma renale papillare sono deceduti per la malattia. In modelli di analisi multivariata del rischio proporzionale di Cox, la scoperta incidentale, la classificazione T e M, l’invasione vascolare e l’estensione della necrosi tumorale sono stati individuati quali fattori indipendenti della prognosi di sopravvivenza cancro-specifica e hanno costituito le basi per il nomogramma. Il nomogramma sviluppato offre una buona previsione di prognosi con indice di concordanza, corretto con ‘bootstrapping’, del 93.6% e mostra una buona calibrazione. La validazione esterna indipendente ha rivelato un’accuratezza predittiva del 94.2%. Gli autori dello studio hanno quindi sviluppato un mezzo prognostico molto accurato che predice la sopravvivenza specifica dal cancro usando dati clinici e informazioni patologiche di tre popolazioni di pazienti. Il nomogramma potrà essere utilizzato per identificare i casi di carcinoma renale papillare più aggressivi e contribuire così a migliorare la sorveglianza e la terapia post-operatoria di questi pazienti.


Renal Cancer Newsgroup – Numero 8 – Agosto 2010
TORNA INDIETRO