sabato, 20 luglio 2024
Medinews
11 Giugno 2013

NUOVE CONOSCENZE A LIVELLO MOLECOLARE NEL TUMORE POLMONARE INDOTTO DAL TABACCO

È ormai noto a tutti che il fumo di sigaretta è una causa principale, prevenibile, di carcinogenesi del tumore del polmone. Il fumo di sigaretta è costituito da una miscela di più di 5000 composti chimici, tra cui più di 60 sono noti avere uno specifico potenziale carcinogenico. I ricercatori dell’Università Campus Bio-medico e Ospedale Sant’Andrea di Roma sottolineano, in questa revisione pubblicata sulla rivista Future Oncology (leggi abstract), che i carcinogeni e i loro metaboliti (ad esempio, N-nitrosamine e idrocarburi policiclici aromatici) possono attivare molteplici vie che contribuiscono alla trasformazione delle cellule polmonari in modo diverso. La nicotina, originariamente ritenuta solamente responsabile della dipendenza dal tabacco, è coinvolta anche nello sviluppo e progressione del tumore perché possiede proprietà anti-apoptotiche e mitogeniche indirette. Noduli polmonari sono frequentemente osservati nei fumatori e possono trasformarsi in tumori maligni in seguito al persistere dello stato di fumatore. Anche se i meccanismi specifici che sottostanno alla cancerogenesi indotta dal tabacco non sono stati completamente svelati, questo articolo raccoglie le conoscenze più rilevanti al riguardo per offrire una semplificazione del quadro estremamente complesso che collega l’esposizione al fumo al tumore del polmone.
TORNA INDIETRO