sabato, 13 luglio 2024
Medinews
18 Dicembre 2012

NAPOLITANO: “CHI HA DI PIÙ CONTRIBUISCA DI PIÙ AL SSN”

E’ giusto chiedere ai cittadini più abbienti di dare un maggiore contributo al servizio sanitario pubblico. E’ quanto ha affermato il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano sostenendo che bisogna chiedere ai cittadini un contributo “in ragione delle loro capacità”. “Il servizio sanitario nazionale – ha proseguito il Capo dello Stato – ha fatto del nostro Paese uno dei più avanzati. Non dobbiamo regredire e non dobbiamo abbandonare quella scelta che è un titolo di civiltà per l’Italia”. Il Presidente Napolitano ha sottolineato come “il nostro servizio sanitario sia andato anche al di là del dettato dell’articolo 32 della Costituzione in cui si dice di prestare cure gratuite agli indigenti. Perciò non bisogna abbandonare questa scelta ma saper intervenire in modo puntuale con grande attenzione selettiva, quando si tratta di ridurre le spese”. “La logica della spending review è quella di modificare meccanismi e strutture che generano spese abnormi, non sostenibili, e che possono creare degenerazioni corruttive. Quindi – ha proseguito l’inquilino del Quirinale – è necessario valutare seriamente i risparmi di spesa che si possono avere da queste modifiche strutturali facendo però attenzione ai tagli lineari che tendono a produrre difficoltà, tensioni ed errori”.
TORNA INDIETRO