lunedì, 23 novembre 2020
Medinews
21 Settembre 2011

MODELLO PROGNOSTICO DI SOPRAVVIVENZA PER PAZIENTI CON CARCINOMA RENALE METASTATICO

Elaborato dall’International Kidney Cancer Working Group, il modello utilizza nove fattori clinici per la previsione della sopravvivenza e la stratificazione in gruppi prognostici

Utilizzando un ampio database internazionale, ricercatori statunitensi in collaborazione con colleghi europei e canadesi hanno sviluppato un modello validato di sopravvivenza al carcinoma renale metastatico. A questo scopo, hanno utilizzato i dati di 3748 pazienti che includevano fattori clinici prognostici, precedentemente descritti, da vari studi clinici. I dati statistici descrittivi sono stati generati dopo controllo di qualità e standardizzazione. Analisi univariate sono state applicate utilizzando modelli proporzionali di rischio. L’analisi multivariata, applicando un modello log-logistico stratificato per centro e polinomiale frazionato, è stata utilizzata per identificare i fattori predittivi indipendenti di sopravvivenza. I dati mancanti sono stati trattati con metodi di imputazione multipla. Sono stati definiti tre gruppi di rischio usando il 25° e il 75° percentile dell’indice prognostico risultante. Il modello è stato validato usando dati indipendenti relativi a 645 pazienti trattati con un inibitore della tirosin-chinasi (TKI). Nello studio pubblicato sulla rivista Clinical Cancer Research (leggi abstract originale), la sopravvivenza mediana nei gruppi di rischio favorevole, intermedio e sfavorevole è stata rispettivamente di 26.9 mesi, 11.5 mesi e 4.2 mesi. I fattori che incidevano sull’indice prognostico includevano trattamento, performance status, numero di siti metastatici, intervallo di tempo dalla diagnosi al trattamento oltre ai livelli di emoglobina, numero di globuli bianchi, lattato deidrogenasi, fosfatasi alcalina e calcio nel siero, prima del trattamento. Il modello ha mostrato un buon grado di concordanza, quando testato nei pazienti trattati con terapia contenente TKI (statistica C = 0.741, IC 95%: 0.714 – 0.768). Quindi, nove fattori clinici possono essere utilizzati per la previsione della sopravvivenza dal carcinoma renale metastatico e formare gruppi prognostici distinti. Il modello messo a punto dall’International Kidney Cancer Working Group sembra particolarmente utile nei pazienti trattati con TKI.


Renal Cancer Newsgroup – Numero 9 – Settembre 2011
TORNA INDIETRO