domenica, 26 maggio 2024
Medinews
28 Aprile 2009

MIRTILLI: DA NUOVO STUDIO USA CONFERMA VANTAGGI PER CUORE

Mangiare mirtilli, all’interno di una dieta sana, potrebbe aiutare a tenere lontani diversi fattori di rischio di malattie cardiovascolari e diabete come accumulo di grasso sull’addome, colesterolo alto e glicemia alta: lo sostiene uno studio presentato alla conferenza Experimental Biology tenutasi a New Orleans. I benefici per la salute dei mirtilli sono negli antiossidanti naturali chiamati antocianine (si trovano in tutta la frutta e verdura di colore scuro). “Nello studio a lungo termine Women’s Health Study, è risultato che le donne che seguivano un’alimentazione ricca di antocianine avevano un rischio notevolmente ridotto di malattia cardiaca”, ha dichiarato il ricercatore della University of Michigan, E. Mitchell Seymour. L’equipe di Seymour ha condotto degli studi sui topi per verificare gli effetti benefici dei mirtilli. I topi erano tutti sovrappeso: gli scienziati hanno aggiunto polvere di mirtilli alla loro alimentazione, in alcuni casi povera di grassi, in altri ricca di grassi. “Ci siamo concentrati su valori importanti per le malattie cardiache come massa grassa totale, grasso addominale, lipidi nel sangue e capacità dell’organismo di gestire gli zuccheri nel sangue”, ha spiegato Seymour. “Abbiamo osservato che tutti questi fattori erano influenzati dal consumo di mirtilli”. Dopo 90 giorni, i topi che avevano mangiato mirtilli avevano meno grasso sull’addome, un miglior controllo degli zuccheri nel sangue e livelli di trigliceridi e colesterolo inferiori a quelli dei topi che non avevano mangiato mirtilli. I benefici dei mirtilli erano più pronunciati se abbinati a una dieta povera di grassi, ma erano comunque presenti anche in congiunzione con una dieta ricca di grassi, come quella tipica americana, ha fatto notare Seymour.

Agi
TORNA INDIETRO