sabato, 28 gennaio 2023
Medinews
13 Maggio 2010

METFORMINA E RISCHIO DI EPATOCARCINOMA IN PAZIENTI DIABETICI CON MALATTIA EPATICA CRONICA

Il diabete mellito di tipo 2 è in genere diagnosticato prima del tumore; tra i farmaci antidiabetici, la metformina ha ridotto il rischio e mostrato un effetto protettivo sullo sviluppo del tumore

Studi in passato hanno riportato un’associazione tra diabete mellito di tipo 2 (DM2) ed epatocarcinoma. Medici epatologi dell’Ospedale di Pordenone hanno indagato questa relazione in 610 pazienti con epatocarcinoma, 618 pazienti cirrotici e 1696 controlli sani. La prevalenza di DM2 era 31.2% nei pazienti con carcinoma epatico, 23.3% in quelli cirrotici e 12.7 nei controlli (p < 0.0001). Il rischio (odds ratio, OD) di sviluppare il tumore nei pazienti diabetici (trattati con insulina, sulfoniluree e metformina) con carcinoma epatico, rispetto ai controlli, era 3.12 (intervallo di confidenza [IC]: 2.40 – 3.90; p < 0.001) in analisi univariata e 2.50 (IC: 1.70 – 3.69; p < 0.0001) in analisi multivariata. Nei pazienti diabetici con carcinoma epatico, rispetto ai cirrotici, l’analisi univariata ha evidenziato un OR per l’epatocarcinoma di 2.09 (IC: 1.50 – 2.90; p < 0.001), mentre in analisi multivariata l’OR era 1.46 (IC: 1.70 – 1.98; p < 0.02). Nell’84% dei casi, il DM2 era presente prima della diagnosi di carcinoma epatico. L’analisi multivariata ha indicato che il trattamento con metformina è associato ad una potente e significativa riduzione del rischio di epatocarcinoma, rispetto all’uso di sulfoniluree e insulina, in pazienti diabetici con carcinoma epatico sia rispetto ai controlli che verso i pazienti con cirrosi epatica (OR = 0.15, IC: 0.04 – 0.50; p = 0.005 e OR = 0.16, IC: 0.06 – 0.46; p = 0.0006, rispettivamente). Lo studio pubblicato nella rivista Liver International (leggi abstract originale) suggerisce il DM2 quale fattore di rischio indipendente per il carcinoma epatico ed evidenzia la sua diagnosi prima dello sviluppo del tumore. Nei pazienti DM2 con carcinoma epatico, la terapia con metformina è stata associata ad un ridotto rischio di carcinoma epatico e potrebbe avere un effetto protettivo sullo sviluppo dell’epatocarcinoma.


Liver Cancer Newsgroup – Numero 5 – Maggio 2010
TORNA INDIETRO